Egitto, 297 morti nei primi 15 giorni di proteste

Egitto, 297 morti nei primi 15 giorni di proteste

Egitto, 297 morti nei primi 15 giorni di proteste

IL CAIRO - Non si ferma la protesta nelle piazze del Cairo di chi invoca le dimissioni del presidente egiziano Hosni Mubarak. La richiesta di un suo immediato allontanamento non trova riscontro e tanto i Fratelli Musulmani, principale forza di opposizione, tanto il gruppo liberale dei Nasseriani hanno annunciato di non essere intenzionati a portare avanti il dialogo finché tutte le richieste della piazza non saranno soddisfatte.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le richieste dei manifestanti una serie di riforme costituzionali, garanzie di una completa libertà di informazione e la fine dello stato d'emergenza. Nel frattempo, Human Rights Watch ha diffuso un bilancio provvisorio dei primi 15 giorni di proteste, in cui si parla di 297 morti. I dati per il momento non sono confermati dalle autorità egiziane.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -