Egitto, El Baradei: ''Pronto alla presidenza''

Egitto, El Baradei: ''Pronto alla presidenza''

Egitto, El Baradei: ''Pronto alla presidenza''

Mohamed El Baradei si è detto pronto ad assumere la presidenza dell'Egitto "per un periodo di transizione che faccia da «ponte» verso la democrazia". "Sono stato autorizzato dalla gente che ha organizzato queste dimostrazioni e da molti altri - ha precisato l'ex direttore generale della Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) e premio Nobel per la Pace nel 2005 -. Desidero mettermi in contatto al più presto con l'esercito. Dobbiamo lavorare insieme".

 

Nel Paese è stata una domenica di caos: il bilancio delle vittime è salito a 150 morti. Le manifestazioni non si sono fermate nonostante la decisione del raìs di lasciare la guida del governo ad Ahmed Shafik, ministro dell'aeronautica civile e di nominare come vice Omar Suleiman, già a capo dei servizi segreti. Sulla situazione è intervenuto anche Barack Obama, secondo il quale occorre "una transizione ordinata" verso un governo che risponda alle aspirazioni del popolo.

 

Il presidente americano ne ha discusso con il re saudita Abdullah, con il premier turco Recep Tayyip Erdogan, con il premier israeliano Benjamin Netanyahu e con il primo ministro nbritannico David Cameron. Hillary Clinton, segretario di Stato Usa, ha invece esortato le autorità egiziane ad avviare un dialogo con i dimostranti che porti il Paese sulla strada delle riforme economiche e politiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -