Egitto, nuovi sanguinosi scontri in piazza

Egitto, nuovi sanguinosi scontri in piazza

Egitto, nuovi sanguinosi scontri in piazza

IL CAIRO - Continua a bagnarsi di sangue la rivolta contro il presidente egiziano Hosni Mubarak. In piazza Tahrir si sono fronteggiati i manifestanti delle opposte fazioni. Alcuni, pro-Mubarak, erano armati di spranghe e coltelli. Gli oppositori hanno reagito ed inevitabilmente si è arrivati allo scontro. Mohamed El Baradei, che si è detto pronto ad assumere la presidenza dell'Egitto, ha richiesto l'intervento dell'esercito "per proteggere le vite egiziane".

 

L'ex direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha anche riferito di avere le prove che quelli che hanno attaccato i manifestanti anti-governativi erano poliziotti. Secondo la tv araba Al-Jazeera ci sarebbero delle vittime.

 

Nel frattempo è stata sospesa l'attività della Camera e del Senato, in attesa che il tribunale del Cairo si pronunci in via definitiva sui ricorsi presentati da alcuni candidati non eletti nelle ultime consultazioni politiche. Intanto è stato ridotto da 17 a 14 ore il coprifuoco al Cairo, ad Alessandria e a Suez.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -