Egitto, Obama: è arrivato il momento di cambiare

Egitto, Obama: è arrivato il momento di cambiare

Egitto, Obama: è arrivato il momento di cambiare

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, sferza l'Egitto e invoca il cambiamento nel paese. Quel cambiamento che lui ha tentato di portare nella politica estera a stelle e strisce e che fatica ad arrivare in Medio Oriente. Il capo della Casa Bianca invoca una rapida transizione alla guida del paese, specificando che i Fratelli Musulmani non sono l'unica alternativa possibile al governo che fino ad oggi ha retto il Paese, portandolo fino ai disordini di questi giorni.

 

Obama ha spiegato, in una intervista a Fox News, di volere "un governo rappresentativo in Egitto e ho fiducia nel fatto che se il paese avvierà un processo ordinato di transizione, in Egitto ci sarà un governo con cui noi collaboreremo".

 

"Gli egiziani vogliono la libertà - ha ricordato Obama -, elezioni libere e giuste, vogliono un governo rappresentativo, vogliono un governo che li ascolti e noi abbiamo detto loro di avviare subito la transizione, una transizione ordinata". Il capo della Casa Bianca ha comunque precisato che gli Usa non vogliono certamente dettare l'agenda al nuovo governo egiziano, ma comunque un partnership tra i due paesi sarà garantita dallo stesso Obama. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -