Elezioni in Libano, vincono i partiti filo-occidentali

Elezioni in Libano, vincono i partiti filo-occidentali

BEIRUT - Schiaffo agli Hezbollah: in Libano vincono i partiti filo-occidentali. Saad Hariri ha già annunciato alla sua Future Tv la vittoria anche in mancanza di dati ufficiali. La vittoria sarebbe netta: 70 seggi contro 58. Ma il risultato è ancora par­ziale. "Accettiamo il risultato espressione della volontà del popolo", ha affermato l'ex presidente Michel Aoun.

 

Le elezioni libanesi sono state una sfida tra "8 marzo" - coalizione ora all'opposizione, integralista, sostenuta da Iran e Siria - e l'alleanza al governo "14 Marzo" - filo-occidentale, appoggiata da Stati Uniti e Arabia Saudita. Secondo il sistema politico libanese, 64 seggi parlamentari vengono assegnati a candidati musulmani, e 64 a candidati cristiani.

 

Alle urne erano chiamati tre milioni e 200 mila cittadini. I 5200 seggi sono stati aperti alle 7 del mattino e hanno chiuso alle 19. Mobilitati per l'occasione 55mila militari e poliziotti. Duecento gli osservatori internazionali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -