Elezioni in Serbia, vince il blocco del presidente Boris Tadic

Elezioni in Serbia, vince il blocco del presidente Boris Tadic

Il presidente serbo Boris Tadic

Elezioni politiche in Serbia, particolarmente attese dopo la dichiarazione d'indipendenza del Kosovo dello scorso febbraio. Le urne hanno consacrato la vittoria del partito del presidente della Repubblica, Boris Tadic ("Per una Serbia Europea") che si è imposto con il 39% dei voti sul Partito radicale (che aveva la maggioranza relativa nel precedente parlamento) fermatosi al 29%. Determinante sarà però il partito del premier uscente Kostunica, che ha ottenuto l'11,4%.

 

Senza l'apporto di Kostunica, dunque, Tadic non potrà avere la maggioranza necessaria per formare il nuovo governo. La soddisfazione del presidente della repubblica è giustificata; a suo avviso questa è la dimostrazione che "il popolo ha confermato per la seconda volta" la volontà i "una strada europea per la Serbia". Tadic ha già fatto sapere che il nuovo esecutivo "non riconoscerà l'indipendenza del Kosovo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sbarramento del 5% è stato superato, come detto, anche dal partito democratico serbo di Kostunica, ma pure dal Partito socialista (quello dell'ex leader Slobodan Milosevic) che è arrivato all'8,2%, e dal Partito Liberaldemocratico di Cedomir Jovanovic che è arrivato al 5,2%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -