Elezioni, la lunga maratona elettorale

Elezioni, la lunga maratona elettorale

Sarà Silvio Berlusconi a succedere a Romano Prodi. Gli elettori hanno premiato la coalizione di centrodestra che avrà una larga maggioranza alla Camera ed Senato. Il Pdl, quando sono state scrutinate oltre 58 mila sezioni su 60 mila, ottiene infatti il 47,2% dei voti per il Senato contro il 38,1% del Partito democratico e Italia dei valori. Alla Camera il Pdl ottiene (dopo lo scrutinio di 56.511 sezioni su 61.062) ha ottenuto il 46,6% dei voti, quella del Pd il 37,7%.

00.36 Fini: Presidente della Camera? Valuteremo
Fini presidente della Camera? ''Ringrazio Silvio Berlusconi per avere espresso il suo auspicio in pubblico - ha dichiarato Fini -. Ne dovremo parlare insieme con lui e con Bossi e decideremo insieme tra qualche giorno.

00.35 Berlusconi: Spero Fini ministro della Camera
"Mi auguro che Fini possa fare il presidente della Camera e che Gianni Letta sia uno dei due vicepresidenti del Consiglio


00.01 Berlusconi: Frattini ministro Esteri
Il futuro Premier Silvio Berlusconi ha annunciato nel corso di un colloquio telefonico a La7 che il ministro degli Esteri sarà Franco Frattini.

00.00 Zapatero primo ministro estero a congratularsi con Berlusconi
José Luis Rodr¡guez Zapatero è stato il primo capo di un governo straniero a chiamare Silvio Berlusconi per congratularsi della sua vittoria

23.52 Bossi da Berlusconi
Umberto Bossi si trova nella residenza di Arcore di Silvio Berlusconi. Il leader del Carroccio è stato accompagnato da Roberto Calderoli

23.50 Fini: Dialogo su grandi riforme
"Sul tema delle grandi riforme - ha dichiarato Fini - credo che si possa dialogare, nel rispetto dei ruoli deciso dagli elettori, senza un clima di barricate"

23.47 Fini: Vittoria inequivocabile
''Abbiamo vinto in modo inequivocabile'' e ''governeremo cinque anni'' ha commentato Gianfranco Fini.

23.30 Storace: La Destra spiccherà il voto
''Ci siamo fatti conoscere a novembre, abbiamo ottenuto un milione di voti, persone che hanno resistito a ogni offerta e lusinghe di tradimento''. Francesco Storace, in collegamento con 'Porta a porta', ha quindi ringraziato Daniela Santanche' e ha tracciato il programma per il futuro: ''dopo le amministrattive, ci saranno le europee. La Destra puo' davvero spiccare il volo. Riuniro' subuto i quadri dirigenti e vedro' Luca Romagnoli per strutturare il rapporto con la fiamma tricolore''.

22.51 Tremonti: Per Lega risultato democratico molto importante
Quello della Lega ''e' un risultato democratico molto importante''. Cosi' il vicepresidente di Forza Italia, Giulio Tremonti, commenta a 'Matrix' il risultato della Lega nelle elezioni. ''Con questi numeri -afferma- la Lega e' tornata dov'era, nelle citta', nella borghesia. E' un voto non solo di reazione ma di opinione'' sottolinea Tremonti.

22.49 Casini: Lavoreremo con grande senso di responsabilità
''Abbiamo resistito bene. Abbiamo fatto un investimento sul futuro. Lavoreremo in parlamento con grande senso di responsabilita''. Ad affermarlo, intervenendo a 'Matrix', e' il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini confermando che l'Unione di Centro ''sara' all'opposizione''. Ma, aggiunge, se il governo ''fara' dei provvedimenti opportuni non avro' esitazioni a votarli''.

22.45 Casini: Temevo la soglia del 4%
E' stato uno tsunami ed ammetto che temevo la soglia del 4%". Lo ha dichiarato il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini, nel corso di un collegamento con Porta a Porta, sottolienando il 'risultato straordinario''ottenuto dall'Udc.

22.41 Tremonti: ''Difficile parlare di una situazione di crisi''
In questa campagna elettorale ''siamo stati molti prudenti. Non e' stato facile per noi parlare di una situazione di crisi''. Lo ha affermato il vicepresidente di Forza Italia, Giulio Tremonti, parlando nel corso della trasmissione 'Matrix'. ''La situazione economica -ha aggiunto- nel mondo, in Europa e in Italia e' sempre piu' critica. Ma rispetto agli altri noi abbiamo avuto una visione piu' seria e piu' responsabile e anche gli italiani, con il loro voto, si sono dimostrati seri e responsabili''.

22.39 Maroni: Pensare alla riforma federale dello Stato
"Un grande risultato con il quale si puo' pensare alla riforma federale dello Stato. Cosi' Roberto Maroni, capogruppo della Lega nord alla Camera, commenta il risultato delle elezioni politiche.Una vittoria 'netta' che per Maroni "e' un grande risultato per la Lega e la coalizione. Un risultato con il quale si puo' pensare alla riforma federale dello Stato. Una Lega pronta a far pesare -spiega Maroni- la propria presenza. Siamo un alleato sempre leale, cosi' come Berlusconi lo e' con noi. Il programma prevede il federalismo fiscale e lo realizzeremo".

22.36 Franceschini (Pd): ''Ora rimboccarsi le maniche''
''Abbiamo avuto un grande recupero di voti, ma non è bastato per vincere. Ora ci rimbocchiamo le maniche e continueremo a lavorare" ha dichiarato il vicesegretario del Pd, Dario Franceschini

22.33 V proiezione Consortium seggi Senato: Pdl 167, Pd 137
Al Senato 167 seggi al Pdl (141 il Pdl, 23 la Lega, 3 l'Mpa), mentre al Pd-Idv ne vanno 137 seggi (122 il Pd, 15 l'Idv).

22.30 II proiezione Consortium: 340 seggi a coalizione Pdl, 241 al Pd-Idv
Alla Camera 340 seggi a Pdl Lega Mpa e 241 al Pd Idv nella II proiezione Consortium per la Rai (riproduzione riservata) delle ore 21.25, con una copertura del 92,6%.

22.28 Bertinotti: Il Pd ha segato il ramo dell'albero su cui era seduto
''C'è bisogno di sinistra ma noi siamo arrivati tardi all'appuntamento elettorale". E' quanto ha dichiarato il leader della Sinistra Arcobaleno, Fausto Bertinotti nel corso della trasmissione Porta a Porta. ''Il Pd ha segato il ramo dell'albero su cui era seduto".

22.16 Bersani: Vedremo se alleanza Pdl tiene
"Noi abbiamo fatto un partito, loro per adesso hanno fatto una coalizione elettorale. Vedremo se alleanza c'è o non c'è". E' quanto ha dichiarato il ministro uscente dello Sviluppo Economico Pier Luigi Bersani durante 'Matrix' su Canale 5

22.14 Seconda proiezione Consortium: Lombardo in vantaggio in Sicilia
In base alla seconda proiezione Consortium per la Rai, sulle elezioni regionali in Sicilia, Raffaele Lombardo è al 56,3%, Anna Finocchiaro al 38,3.

21.55 Bertinotti: Salvare l'idea del viaggio
"Cio' che va salvato in questa sconfitta e' l'idea del viaggio. Puo' essere cambiato tutto, le vele o il timone, ma penso che per un fortissimo rinnovamento della sinistra cio' che deve essere salvato e' proprio l'idea di rinnovamento". Nel suo ultimo atto formale da leader della Sinistra Arcobaleno, Fausto Bertinotti spiega che il progetto dell'Arcobaleno non deve essere abbandonato nonostante il risultato negativo delle elezioni.

21.49 Bossi: Riforme anche senza Pd
"Saremo in grado di attuare le riforme anche senza il Partito Democratico". Ad affermarlo e' il leader della Lega Umberto Bossi nel corso della conferenza stampa a commento dei risultati elettorali. Dialogherete con il Pd sulle riforme? e' stato chiesto a Bossi: "Dipende da loro -ha risposto- e ci accorgeremo quando andremo in commissione se hanno veramente voglia di dialogare. Loro pero' non vogliono cambiare niente -ha aggiunto- ma noi questa volta la forza l'abbiamo e anche senza il Pd siamo in grado di fare le cose. L'altra volta -ha concluso Bossi- mandarono un battaglione di costituzionalisti all'unico scopo di bloccare tutto".

21.47 Berlusconi: Sono commosso''

"Ci attendono anni difficili". Così Silvio Berlusconi, futuro nuovo presidente del consiglio, ha commentato la sua vittoria alle elezioni di domenica e lunedì intervenendo telefonicamente a “Porta a Porta”. Il Cavaliere si è detto “commosso per il risultato elettorale che si profila". Riguardo alla telefonata d’auguri ricevuta da Veltroni, il leader del Pdl ha detto: “E’ stata una telefonata di poche parole", ma un gesto che Berlusconi confessa di aver “gradito”. “Sento una grande responsabilità – ammette il neo premier - perché i mesi e gli anni che l’Italia ha davanti saranno difficili e richiedono una forza e una volontà riformatrice. Ci impegneremo subito per risolvere l’emergenza rifiuti e il problema Alitalia. Approveremo immediatamente gli aiuti alle famiglie, agli anziani, ai giovani e alle imprese che abbiamo promesso in campagna elettorale”. Il Cavaliere ha annunciato anche la "riapertura dei cantieri delle grandi opere", l'immediata digitalizzazione della pubblica amministrazione, la riduzione del debito pubblico, e le riforme sulla scuola e giustizia. In conclusione di intervento Berlusconi ha anche rivolto “un affettuoso abbraccio a tutti gli italiani”.

21.32 Bossi: Era evidente che Veltroni perdesse
"Era evidente che Veltroni perdesse e che non gli bastava venire con un pullmann pitturato di verde". Cosi' il leader della Lega, Umberto Bossi, commenta i risultati elettorali.

21.31 Morselli (La Destra): Una realta' che non e' piu' virtuale
"Un partito che raccoglie oltre un milione di voti in Italia e che a Bologna e in Emilia Romagna si attesta attorno al 2,5% a pochi mesi dalla nascita e superando mille difficolta', si pone come realta' politica con cui tutti si dovranno confrontare. Una realta' che non e' piu' virtuale". Cosi' Stefano Morselli, candidato al senato con 'La Destra' in Emilia Romagna, commenta l'esito quasi definitivo delle consultazioni politiche.

21.29 Bertinotti: Termino qui e proseguo da militante
''La mia vicenda di direzione politica termina qui, proseguiro' da militante per dare una mano perche' penso che vada salvata l'idea del viaggio benche' venga a mancare l'armamento del viaggio. Rimango convinto che la politica e' fatta di sentimenti ed emozioni''. Lo ha detto il presidente Fausto Bertinotti, candidato premier de ''La Sinistra, L'Arcobaleno'', ai microfoni di Ecotv (Sky906).

21.27 Calderoli: E' una vittoria netta ora è tempo di federalismo fiscale
Pensa al federalismo fiscale la Lega nord dopo la vittoria alle elezioni politiche con un consenso che, rispetto al 2006, in alcune province, e' raddoppiato. "Il primo provvedimento sara' -dice Roberto Calderoli, ex vicepresidente al Senato- e' il federalismo fiscale, da portare al Consiglio dei Ministri prima del 15 giugno". Ancora presto, secondo l'ex Ministro delle riforme, per parlare di ministeri, ma "la vittoria e' netta e la Lega ha raddoppiato, in alcuni casi, i propri voti e non pretende niente di piu' di quanto gli spetta". Roberto Calderoli e' intervenuto in via Bellerio, quartier generale della Lega nord a Milano.

21.23 Bonaiuti: Berlusconi fara' dichiarazione per ringraziare elettori
Silvio Berlusconi fara' una dichiarazione "per ringraziare gli elettori". Ad annunciarlo e' il portavoce, Paolo Bonaiuti, parlando dall'auditorium della Tecnica.


21.20 Pecoraro: Sconfitta evidente ora congresso straordinario
''Per noi si tratta di una sconfitta evidente, oltre ogni previsione. L'astensione e la censura nell'informazione ci ha fortemente danneggiato. Come Verdi convocheremo un congresso straordinario per fare il punto della situazione. E' ovvio comunque che la Sinistra Arcobaleno non puo' e non deve naufragare''. Alfonso Pecoraro Scanio, leader dei Verdi, ai microfoni di Ecotv (Sky906).


21.17 Cnn, il miliardario berlusconi ha vinto
"Il miliardario conservatore ex primo ministro Silvio Berlusconi sta per diventare il prossimo capo del governo italiano, dopo che l'avversario di centrosinistra Walter Veltroni ha ammesso la sua sconfitta". Cosi' la Cnn sul risultato delle elezioni politiche italiane, spiegando che l'ex sindaco di Roma ha detto in tv di aver chiamato Berlusconi per congratularsi della vittoria conseguita, mentre i risultati sono chiari anche prima dell'esito definitivo dello spoglio.


20.38 Veltroni: Faremo opposizione costruttiva.
"Faremo un'opposizione costruttiva. Abbiamo ottenuto un risultato elettorale importante, lavoreremo perchè l'Italia possa avere una sfida riformista al governo". Lo ha detto il leader del Pd, Walter Veltroni, commentando la sua sconfitta alle elezioni politiche di domenica e lunedì. "La nostra decisione di andare da soli – ha aggiunto - ha aperto una nuova stagione” per la politica italiana. “Ora si apre una stagione di opposizione” per il Pd. Il segretario del Pd Walter Veltroni ha annunciato di aver telefonato "com'è buona prassi nelle democrazie occidentali" a Berlusconi per "dargli atto della vittoria alle elezioni" e congratularsi con lui. "Io non condivido i toni pessimistici sulle valutazione dell'affluenza: abbiamo chiesto agli italiani di tornare al voto dopo due anni e ha votato l'80%", ha aggiunto."La nostra sarà un'opposizione sul programma – promette Veltroni - di una grande forza riformista ma rinnoviamo sin da subito la piena disponibilità ad affrontare immediatamente le riforme istituzionali necessarie di cui il Paese ha bisogno".


20.25 Telefonata Berlusconi-Fini: Soddisfatti per voto
Telefonata tra il leader del Pdl Silvio Berlusconi e il presidente di Alleanza nazionale Gianfranco Fini dedicata ad un esame dei primi dati relativi all'esito delle urne. I due, a quanto si apprende, hanno espresso "profonda soddisfazione per come si sta profilando l'esito del voto".


20.24 Soro (Pd): Manterremo impegni da opposizione
"Se dobbiamo fare l'opposizione, la faremo con serenita' e con l'impegno a mantenere fede alle cose dette in campagna elettorale". Lo assicura Antonello Soro.


20.19 Casini (Udc): Votero sfiducia a Berlusconi
"A Berlusconi auguro di fare bene, perche' l'Italia ha bisogno di un buon governo. Ma l'Udc non potra' votare la fiducia in Parlamento al governo Berlusconi: noi voteremo contro". Il leader del dell'Udc Pier Ferdinando Casini, giunto alla sede del partito, puntualizza subito quale sara' l'atteggiamento che terra' nei confronti degli ex alleati del centrodestra. "Opposizione, non scellerata ma costruttiva e seria. Nessuna possibilita' sul voto di fiducia -ribadisce- non e' proprio all'ordine del giorno".

20.17 Veltroni: ''Ho fatto gli auguri a Berlusconi''
“Com’è buona prassi nelle democrazie occidentali ho chiamato al leader per esprimergli gli auguri di buon lavoro”. Così il leader del Pd, Walter Veltroni, nel commentare l’esito delle elezioni. “Voglio rivolgere un vivo ringraziamento agli elettori ed elettrici che hanno accolto la nuova sfida per il Pd – ha proseguito -. Non condivido i toni pessimistici sulla valutazione dell’affluenza in calo rispetto a due anni fa, ha votato l’80% degli italiani, cioè significa un rapporto solido con democrazia”.

20.09 Soro (Pd): Lega sarà arbitro governo destra
"La Lega sara' l'arbitro di questo governo". Questa l'opinione di Antonello Soro del Pd che sottolinea come il risultato molto favorevole per il Carroccio fara' del Partito di Umberto Bossi "l'arbitro" del governo della destra.

20.07 Soro (Pd): Sconfitta a sinistra maggiore del previsto
"E' una sconfitta di dimensioni maggiori a quella che avevamo previsto". Questo il commento di Antonello Soro del Pd al dato negativo della Sinistra arcobaleno che, al momento, resterebbe fuori dal Parlamento.

20.06 Calderoli (Lega): Numeri garantiscono governabilita' paese
''Non voglio ancora commentare i risultati elettorali ma, secondo questi numeri, si puo' garantire la governabilita' del Paese''. Ad affermarlo e' il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli, ancora chiuso nei suoi uffici di via Bellerio, prima di scendere in sala stampa dove tra una mezz'ora dovrebbe commentare i risultati elettorali.

19.35 Alemanno (An-Pdl): rischio di pareggio non c’è

Dall'andamento delle proiezioni sta emergendo "un risultato molto positivo. Il rischio pareggio mi sembra lontanissimo". Lo afferma l'esponente del Pdl e candidato sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Parlando dall'Auditorium della tecnica Alemanno sottolinea che "i fantasmi della vigilia sono stati fugati, c'e' una maggioranza per dare un governo a questo Paese".

19.30 Pezzotta (Udc): non appoggeremo Berlusconi

"Perche' mai dovremmo appoggiare chi ha fatto di tutto per eliminarci?". Cosi' risponde il fondatore della Rosa bianca per l'Italia alleato con il partito di Casini nell'Udc, Savino Pezzotta, sulla possibilita' che l'Unione di centro appoggi nel prossimo Parlamento il governo Berlusconi.

19.24 Lega Nord: nuovo presidente Regione Lombardia sarà nostro

I risultati elettorali che in Lombardia stanno premiando la Lega oltre ogni previsione, avvalorano sempre piu' l'ipotesi che il prossimo presidente della Regione, sia un leghista. A dirsene certo e' l'assessore al Territorio e Urbanistica, Davide Boni, che alla precisa domanda, appunto se sara' un uomo della Lega a guidare la Regione, risponde: ''Puo' forse essere qualcun altro?. Vediamo cosa fara' Formigoni, cosa scegliera' di fare, se il ministro o restare al suo posto di presidente in Regione. In ogni caso - ha aggiunto Boni - abbiamo gli uomini giusti, ex ministri (Roberto Castelli o Roberto Maroni, ndr) in grado di fare benissimo il presidente della Regione''.

19.17 Ronchi (An-Pdl): grande soddisfazione

"Esprimiamo grande soddisfazione per il risultato che fa profilare una grande affermazione del centrodestra". Lo ha detto il portavoce di Alleanza nazionale Andrea Ronchi incontrando i giornalisti nella sede del partito di via della Scrofa.

19.10 Berlusconi ad Arcore

Silvio Berlusconi e' tornato nella sua villa di Arcore dopo una visita di circa un'ora a Macherio. Il candidato premier del Popolo della Liberta' ha salutato dalla macchina i cronisti che lo attendevano senza pero' fare dichiarazioni.

19.01 Senato, anche in Calabria vince Berlusconi

Pdl Mpa al 44,8% e Pd Idv al 36,7% al Senato in Calabria nella prima proiezione Consortium per la Rai (riproduzione riservata) delle ore 18.18 con copertura del 51%.


18.48 Il nuovo senato: per una proiezione 164 seggi a Berlusconi

Secondo la prima proiezione Consortium per la Rai (riproduzione riservata) delle ore 18.00 con copertura del 62%, al Senato a Pdl Lega e Mpa vanno 164 seggi, mentre a Pd e Idv ne vanno 139.

18.07 al jazeera: ''Berlusconi in testa nei primi risultati''

Anche sul sito di al Jazeera i risultati delle elezioni politiche in Italia sono in primo piano. "Gli exit poll danno Berlusconi in testa", si legge sulla prima pagina del sito del canale in inglese dell'emittente globale araba.


18.05 Cicchitto: ''Dati positivi ma massima cautela''

"Saluto positivamente che noi stiamo avanti e tutti gli altri stanno indietro. Oltre questo dire altre frasi a quest'ora non e' il caso, bisogna andarci cauti". Fabrizio Cicchitto, vicecoordinatore di Forza Italia, commenta cosi' le prime proiezioni, non risparmiando una frecciata al centrosinistra: "Non capisco -dice- questi gridolini di giubilo di qualche mezz'ora fa".


18.04 D'Onofrio: ''Udc potrebbe essere determinante al Senato''

"Attendiamo dati piu' sicuri; ma mi sembra che ne' il Pdl ne' il Pd raggiungano il 50% dei voti e in Italia con il 40% o poco piu' non si governa, se si vuole fare un governo moderato ed equilibrato". E' l'analisi che fa Francesco D'Onofrio dalla sede dell'Udc, commentando le prime proiezioni che danno il suo partito al 5,8%.


17.53 Procura Palermo apre inchiesta su cento schede sparite
La Procura di Palermo, come apprende l'ADNKRONOS, ha aperto un'inchiesta per fare luce sulla sparizione delle cento schede elettorali avvenuta ieri presso la sezione 493 della scuola elementare 'Giovanni Falcone' del quartiere Zen. La Digos della Questura ha gia' consegnato alla Procura il fascicolo contenente la denuncia presentatata nella tarda serata di ieri dal Presidente del seggio, Giorgio Giordano. Fino a questo momento, l'inchiesta e' contro ignoti.


17.50 Borghezio: ''Voti Lega determinanti per equilibri futuri''

"Voti determinanti per tutti gli equilibri futuri". Cosi' Mario Borghezio, eurodeputato della Lega Nord commenta i primi risultati dell'exit poll che vedono il partito del Carroccio con un consenso che varia tra il 6 e l'8% a livello nazionale. Per Borghezio "la Lega e' una delle vincitrici -spiega intervenendo in via Bellerio a Milano- della battaglia elettorale condotta da un Bossi superstar con una forza incredibile". Umberto Bossi, leader del partito, come "vero e proprio risvegliatore -evidenzia Borghezio- del popolo del Nord". Una vittoria che per l'europarlamentare e' legata "ad una campagna elettorale giocata con grande professionalita' che ha fatto del federalismo fiscale e della lotta all'immigrazione clandestina i suoi pilastri".


17.41 Sgobio (pdci): ''Penalizzati da mancanza falce e martello''

''La mancanza della falce e martello nel simbolo della Sinistra Arcobaleno ha portato sicuramente un danno alla nostra lista''. Lo afferma Pino Sgobio del Pdci, commentando i primi dati sull'esito del voto. Sgobio quantifica ''in almeno il due per cento il danno subito dalla Sinistra Arcobaleno. Non e' solo il problema di Sinistra Critica e il Partito Comunista dei Lavoratori che avevano la falce e martello, ma anche nelle bianche e nelle nulle -spiega- c'e' una parte del nostro voto''.


17.38 II proiezione Consortium-Rai Senato, Pdl Lega Mpa 44,9% Pd Idv 38,2%

Al Senato Pdl Lega Mpa al 44,9% e Pd Idv al 38,2% nella II proiezione Consortium per la Rai (riproduzione riservata) delle ore 17.07, con una copertura del 44%.


17.36 Bobo Craxi: ''Boom della Lega? Ha vinto il paese che protesta''

La prima proiezione dimostra che sta vincendo il paese che protesta. E' la chiave di lettura che Bobo Craxi, dei socialisti, da alla prima proiezione che tiene conto di una copertura del 32% del campione. "La Lega ha fatto boom? Questo e' un paese che protesta su tutto e siccome si governa poco -afferma Craxi- cio' che la seconda Repubblica non e' riuscita a fare e' stato contenere i movimenti di protesta che ora hanno la meglio".


17.28 Razza (La Destra): ''Segnalate irregolarita' a Catania''

"Il presidente della sezione elettorale 90 di Catania ha rifiutato, per motivi formali, il nostro rappresentante di lista". Lo denuncia il candidato de La Destra alla presidenza della Regione siciliana, Ruggero Razza, il quale ha richiesto l'intervento della Digos dopo aver segnalato l'episodio alla Prefettura del capoluogo etneo.


17.25 Gasparri, Pd non trae vantaggio da crollo sinistra

"Il dato principale e' che Veltroni non trae vantaggi dal tracollo del 5%, un partito sano, della sinistra". Lo dice Maurizio Gasparri al suo arrivo all'Auditorium della tecnica, quartiere generale del Popolo della Liberta' per l'attesa e il commento dei dati elettorali. "Un crollo forte dell'estrema sinistra, se sono giusti questi exit poll, passiamo dal 10 al 5% -insiste l'esponente di An- Se avessero preso il 5, Veltroni, che ne avra' tratto una parte, non ne ha tratto un giovamento adeguato, perche' il Partito democratico non si discosta molto dai dati dell'Ulivo. Invece nell'area di centrodestra abbiamo partiti in salute, la Lega registrerebbe un incremento".


17.05 Bossi: ‘’La Lega è forte’’

''La Lega e' forte''. Lo ha detto i leader del Carroccio Umberto Bossi, ai suoi collaboratori, prima di entrare nel suo ufficio.


17.03 Bobo Craxi: ‘’Evidente la sconfitta di una parte della sinistra’’

I primi exit poll sulle elezioni politiche dimostrano che "c'e' la sconfitta di una parte della sinistra". E' il primo commento di Bobo Craxi, giunto per primo al quartiere generale dei socialisti, sui primi exit poll. Craxi non si sbilancia piu' di tanto.


17.02 Venezia, affluenza definitiva per il Senato

L'Ufficio Elettorale del comune di Venezia ha reso noto che alla chiusura delle sezioni alle ore 15 avevano complessivamente votato nel Comune di Venezia, per il Senato della Repubblica: 161.010 elettori su 202.652 iscritti, con una percentuale del 79,45%. Questa l'affluenza alle urne nel dettaglio per zona: Centro storico, 36.304 votanti, su 47.171 iscritti, 76,96%; Estuario, 18.378 votanti su 23.938 iscritti, 76,77%; Terraferma, 106.328 votanti su 131.543 iscritti, 80,83%.


16.58 Realacci: “Rimonta straordinaria del Pd”

"Sono exit pool, ma confermano l'impressione che noi avevamo avuto. C'era qualcuno che parlava di distacco incolmabile di 8 - 10 punti e questo qualcuno ora e' servito. La rimonta e' stata straordinaria, non sappiamo dove si sia fermata questa rimonta, lo sapremo questa notte, forse domani mattina, ma da parte nostra c'e' gia' una grande soddisfazione per il lavoro fatto". Lo ha affermato l'esponente del Pd Ermete Realacci alle telecamere di "Nessuno Tv", aggiungendo: "C'e' un'Italia che chiedeva un messaggio nuovo e noi lo abbiamo dato, questa Italia che Veltroni ha visitato in ogni angolo del paese ha risposto bene".


16.05 Mastella: ‘’Udc identitaria sinistra penalizzata da astensioni’’

Nel corso dello speciale elezioni del Tg2 il leader Udeur Clemente Mastella commenta cosi' i primi exit poll e sottolinea che la corsa al voto utile da parte di Walter Veltroni e Silvio Berlusconi avrebbe penalizzato piu' la Sinistra L'Arcobaleno che l'Udc. Per l'ex Guardasigilli la circostanza si spiegherebbe con il fatto che il partito centrista di Pier Ferdinando Casini "ha fatto una campagna fortemente identitaria e orgogliosa". Quanto alla Sinistra L'Arcobaleno "mentre due anni fa scesero in campo in movimenti con una forte spinta per Rifondaizone, stavolta -conclude Mastella- questa pressione e' scemata nel segno dell'astensionismo. Insomma, come direbbe Toto', la somma dei diversi partiti non fa mai il totale".


16.05 Cota: “Molto buoni exit poll Lega ma attendiamo primi dati certi”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''Le prime indicazioni sul voto per la Lega sono molto buone, ma aspettiamo i primi dati certi''. Cosi' il segretario piemontese del Carroccio, Roberto Cota, che e' nella sede milanese della Lega, commenta i primi exit poll. ''Sappiamo di aver lavorato molto, ma attendiamo i primi risultati reali'', conclude


16.02 Lumia (Pd), la rimonta c'e' ed e' impetuosa
"La rimonta c'e' ed e' impetuosa". E' il primo commento a caldo di Giuseppe Lumia (Pd) ai primi risultati degli exit poll. "Attendiamo adesso la partecipazione al voto di oggi - ha detto - perche' a noi giungono dei dati di una buona aff

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -