Elezioni, Veltroni promette: meno tasse e aiuti ai precari

Elezioni, Veltroni promette: meno tasse e aiuti ai precari

Dopo Silvio Berlusconi è Walter Veltroni a sedersi sulla poltrona bianca di ‘Porta a porta’: e lo fa con proposte concrete a favore dei precari e di una riduzione delle tasse. E ha promesso un ‘patto di consultazione’ con Berlusconi in caso di vittoria. “prendo l'impegno che, in caso di vittoria, una delle presidenze delle Camere andrà all'opposizione”, ha detto il leader del Pd; che ha poi invitato le forze politiche a tenere fuori i temi etici dalla campagna elettorale.


A tal proposito Veltroni, riferendosi soprattutto al partito dei Radicali italiani, ha ricordato che "la laicita' dello Stato non si delega a un simbolo di partito. E' un principio della democrazia".


"La nostra scelta unilaterale di correre da soli ha di fatto realizzato parte di quella legge elettorale che non simo riusciti a riformare", ha aggiunto Veltroni, che nella giornata di mercoledì ha anche rassegnato le dimissioni ufficiali da sindaco di Roma.


Riguardo alle nuove forze politiche nate negli ultimi mesi e negli ultimi giorni, Veltroni ha aggiunto: “Noi abbiamo fatto il Pd attraverso una discussione, delle primarie vere – ha detto il candidato premier del Pd -. Loro sono piu' un'alleanza elettorale perche', ancora oggi, nessuno risponde alla mia domanda: Alleanza nazionale si scioglie o no?".



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -