Elezioni, Veltroni: ''Cancelleremo 5mila leggi entro il 2008''

Elezioni, Veltroni: ''Cancelleremo 5mila leggi entro il 2008''

Se il Partito democratico vincerà le elezioni abrogheremo 5mila leggi entro il 2008 e ridurremo tutte le leggi e i regolamenti dello Stato a non più di cento testi unici e non più di mille leggi speciali entro il 2010". E' quanto ha annunciato Walter Veltroni presentando lo schema di un disegno di legge per la semplificazione normativa e burocratica che sarà presentato nella prima riunione del Consiglio dei ministri in caso di vittoria alle elezioni.

''La precondizione di un grande disegno riformista è il disboscamento legislativo – ha aggiunto il leader del Pd -. Il Paese ha bisogno di poche norme, che devono essere rispettate, ma che consentano agli italiani di vivere più sereni, in una società nella quale esiste il diritto alla semplicità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veltroni ha anche sottolineato che l’obiettivo è avere "entro la fine del 2010 non più di 2.200 atti normativi dello Stato, fra leggi e regolamenti al posto degli attuali 90 mila circa". "Con queste misure – ha spiegato il candidato premier del Pd - si ridurranno i costi normativi e burocratici per le imprese che raggiungerà 9-9,5 miliardi annui alla fine del quadriennio 2009-2012 ed un effetto positivo sulla crescita economica che si può stimare in un aumento di circa 0,5 punti di Pil all'anno. Quindi anche un risparmio di spesa pubblica a regime di circa 3-3,5 miliardi di euro all'anno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -