Emergenza profughi, Berlusconi: "Rimpatri in accordo con Tunisia"

Emergenza profughi, Berlusconi: "Rimpatri in accordo con Tunisia"

Emergenza profughi, Berlusconi: "Rimpatri in accordo con Tunisia"

ROMA - E' ancora da sottoscrivere l'intesa tra Italia e Tunisia sulla questione profughi. Tuttavia c'è la disponibilità di Tunisi a fare incontrare funzionari e tecnici delle due nazioni, ritenuto un passo avanti sulla strada dell'intesa. "Stiamo lavorando per una possibilità di rimpatrio c'è la volontà del governo di Tunisi e nostra per farlo in modo civile", ha detto il premier Silvio Berlusconi al termine dell'incontro con il premier tunisino Beji Kaid Essebsi a Tunisi.

 

Il presidente del Consiglio ha aggiunto che "l'Italia darà il suo aiuto mettendo a disposizione tutti i mezzi". Quindi ha ricordato i rapporti "sempre di grande amicizia" tra Italia e Tunisia, assicurando "la più ampia collaborazione" al governo di transizione «"nel momento storico della passaggio alla democrazia".

 

Berlusconi ha spiegato che l'esodo dalla Tunisia è "comprensibile", in quanto i giovani tunisini "cercano un miglioramento delle condizioni di vita". Tuttavia questo "crea inconvenienti", soprattutto a Lampedusa, e quindi occorre "trovare una soluzione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -