Emergenza profughi, Maroni trova l'accordo con Tunisi

Emergenza profughi, Maroni trova l'accordo con Tunisi

Emergenza profughi, Maroni trova l'accordo con Tunisi

TUNISI - Trovato l'accordo tra Italia e Tunisia sulla gestione dell'emergenza immigrati. L'intesa è arrivata dopo quasi nove ore di colloqui tra il ministro degli Interni Roberto Maroni e il suo omologo tunisino. Quella di martedì è intanto ripresa l'ondata di sbarchi a Lampedusa (Agrigento) dove dalle 20 di lunedì sera e fino a alla mattinata sono 917 i migranti approdati e ospitati nel Cspa e nella ex base militare Loran. A Lampedusa ci sono circa 1.500.

 

Sono sette gli sbarchi che si sono susseguiti in 12 ore. Martedì sera sul primo barcone ne sono arrivati 99; 67 e 52 nei due episodi successivi. Negli ultimi giorni sono emerse posizioni divergenti nella maggioranza sulla gestione dell'emergenza immigrazione. Il leader della Lega, Umberto Bossi, ha sintetizzato così: "Dobbiamo chiedere il rubinetto e svuotare la vasca". "L'importante è che si sia mosso", ha detto il leader del Carroccio.


Il ministro Maroni si è detto "soddisfatto: è stato un lavoro lungo e non facile, ma il risultato è importante. Inizia una fase di cooperazione più intensa tra i due Paesi, che bisognerà attuare". Il ministro dell'Interno non ha indicato numeri e tempi dei rimpatri, spiegando che "è tutto contenuto nell'accordo che consegnerò al presidente del Consiglio Berlusconi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -