Emilia, la Lega Nord propone la regione Lunezia per le tradizioni e i dialetti

Emilia, la Lega Nord propone la regione Lunezia per le tradizioni e i dialetti

BOLOGNA - C'e' chi vuole la Romagna indipendente e chi rispolvera l'idea della "Lunezia", acronimo che deriva da Lunigiana e La Spezia ma in cui si vuol far rientrare anche una fetta di Emilia. La Lega nord ha infatti presentato all'Assemblea legislativa un progetto di legge che promuove la costituzione di "Lunezia - Regione del gusto e della cultura", allo scopo di valorizzare "i legami storico-culturali di varie localita'".

 

L'area è quella delle province di "Piacenza, Parma e Reggio-Emilia, con le realta' istituzionali, culturali ed economiche delle province di Massa Carrara, Lucca, La Spezia, Cremona e Mantova", come si legge in una nota. Obiettivi di Lunezia, precisa il comunicato in riferimento al Pdl leghista, sono "la tutela e la promozione dei prodotti tipici; la promozione e il sostegno a iniziative culturali  finalizzate a valorizzare i legami storici tra i territori e alla conservazione e recupero delle tradizioni locali, delle sagre tradizionali e dei dialetti; la conservazione e il recupero dei beni monumentali e ambientali; il sostegno ad attivita' di promozione turistica".

 

A Lunezia - Regione del gusto e della cultura "possono aderire, sulla base di proprie deliberazioni, le Province, i Comuni, le Unioni di Comuni e le Comunita' Montane che rientrano nei territori delle province di Piacenza, Parma e Reggio-Emilia. L'adesione e' volontaria e determina l'iscrizione del soggetto che la richiede in un apposito elenco, tenuto a cura del Presidente della Giunta regionale.

 

Ogni anno la Giunta regionale promuove un bando, al quale potranno partecipare solo i soggetti iscritti nell'elenco, per il finanziamento di progetti tesi al perseguimento degli obiettivi indicati nella legge. Nel bando saranno privilegiate le iniziative che coinvolgono soggetti di diverse realta' territoriali delle province di Piacenza, Parma, Reggio-Emilia, Cremona, Mantova, Massa Carrara, La Spezia e Lucca".

 

Infine, per promuovere turisticamente sia in Italia che all'estero le localita' aderenti a Lunezia, il

testo di legge prevede che "le Apt interessate e l'Agenzia regionale di promozione turistica possano inserire nei propri programmi progetti promozionali, realizzati congiuntamente alle altre realta' di promozione turistica presenti nelle province di Cremona, Mantova, Massa Carrara, Lucca e la Spezia e nelle Regioni Lombardia, Toscana e Liguria. Alla realizzazione di tali progetti potra' concorrere anche la Regione Emilia-Romagna con contributi fino al 50% della spesa preventivata".

 

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di mm77
    mm77

    Non sono capaci di fare la Regione Romagna, e ora propongono la Lunezia, ridicoli anche quelli della Lega.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Sono un fiero autonomista romagnolo, e quindi intrinsecamente favorevole ad analoghi moti autonomisti che dovessero emergere in altre regioni dell'Italia, se non altro in ragione di una sorta di affinità politica. Non voglio mancare di rispetto ma questa, detta così, mi sembra una "cagata pazzesca" (copyright Rag. Ugo Fantozzi).

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    poltrone poltrone poltrone...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -