Emiliano fa marcia indietro: niente primarie

Emiliano fa marcia indietro: niente primarie

Emiliano fa marcia indietro: niente primarie

Arriva un contrordine dal sindaco di Bari, Michele Emiliano, che revoca la sua disponibilità a partecipare alle primarie per il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Puglia. Emiliano ha inviato una lettera al segretario regionale del Pd, Sergio Blasi, dove spiega come la sua candidatura candidatura sia condizionata dalla clausola che il consiglio regionale del prossimo 19 gennaio approvi la modifica alla legge regionale elettorale che abroga l'ineleggibilità dei sindaci e dei presidenti di province.

 

Emiliano definisce l'emendamento "salva-Bari". Poi nella lettera parla del rischio di ulteriori fibrillazioni nella giunta comunale, visto che buona parte della maggioranza di centrosinistra si è mostrata contraria alla candidatura. Dopo tre giorni dunque, Emiliano fa marcia indietro.

 

Intanto Enrico Letta, vicesegretario del Pd, resta fermo sulle sue posizioni, riconfermando la chiusura del Pd alla candidatura del governatore uscente Nichi Vendola.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -