Estradizione Battisti, Lula prende tempo

Estradizione Battisti, Lula prende tempo

Estradizione Battisti, Lula prende tempo

BRASILIA - Il Presidente brasiliano, Luiz Inacio Lula da Silva, starebbe pensando di non firmare il provvedimento di estradizione dell'ex terrorista italiano Cesare Battisti. E' quanto ha affermato all'agenzia di stampa Reuters che desidera restare anonima. Due giorni dopo il sofferto via libera da parte del Tribunal Supremo Federal all'estradizione dell'ex dei Pac, condannato in contumacia in Italia all'ergastolo per quattro diversi omicidi, si attende la decisione del presidente.

 

Secondo alcune fonti, Lula potrebbe cancellare lo status di rifugiato politico a Battisti, senza però riconsegnarlo in Italia, lasciando pertanto che l'ex terrorista continui a risiedere in Brasile, ma "per ragioni umanitarie". Il trattato d'estradizione firmato da Italia e Brasile nel 1989 consentirebbe a Lula di bloccare la riconsegna a Roma di Battisti, ma solo se il presidente sostiene allo stesso tempo che l'ex terrorista debba affrontare in Italia 2atti persecutori e di discriminazione per ragioni di opinione politica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -