Etiopia, turisti rapiti stanno bene

Etiopia, turisti rapiti stanno bene

ADDIS ABEBA - Sono "sani e salvi" i cinque turisti britannici - di cui una donna con nazionalità anche italiana (Rossana Moore, moglie del direttore del British Council ad Addis Abeba)

- e i loro otto accompagnatori etiopici rapiti giovedì scorso in una regione settentrionale dell'Etiopia. Il gruppo, ha riferito Ismael Ali Gardo, leader della comunità degli Afar, è nelle mani di ribelli separatisti dell'Afar, che li trattiene al confine eritreo.


Questa notizia è stata però smentita da un ministro eritreo, che negato che le persone rapite si trovino all'interno dei confini nazionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il viaggio era stato organizzato dall’agenzia Origen Tours di Addis Abeba il cui proprietario è un cittadino anglofrancese. Il ministero si mantiene in costante contatto con la propria ambasciata in Etiopia per seguire l’evolversi della situazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -