''Faccio due passi indietro'', Penati lascia tutte le cariche nel Pd

''Faccio due passi indietro'', Penati lascia tutte le cariche nel Pd

L'ex responsabile della segreteria politica di Pierluigi Bersani, Filippo Penati, indagato nell'inchiesta sulle tangenti per le aree Falck di Sesto San Giovanni, ha scritto una lettera al segretario del Pd nella quale annuncia la sua autosospensione da tutte le cariche di partito (tra le quali quelle in Direzione nazionale, regionale e nell'assemblea nazionale) e l'intenzione di dimettersi dalla carica di vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia in dimissioni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Penati ha ribadito la sua "totale estraneità ai fatti", ma ha deciso di fare "due passi indietro perché la mia vicenda non crei ulteriori problemi al partito". Penati è indagato dalla procura di Monza per corruzione e concussione, nell'ambito di presunti illeciti della gestione dell'area Falck di Sesto San Giovanni, oltre che per illecito finanziamento ai partiti. "Sono convinto che riuscirò a chiarire tutto e confido di poterlo fare nel più breve tempo possibile forte della consapevolezza di non aver commesso alcun reato", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -