Faenza, elezioni. Confronto tra candidati davanti agli studenti. Malpezzi: "Coinvolgere i giovani"

Faenza, elezioni. Confronto tra candidati davanti agli studenti. Malpezzi: "Coinvolgere i giovani"

Lunedì 8 marzo Giovanni Malpezzi, candidato a sindaco del centrosinistra, ha incontrato, insieme agli altri candidati a sindaco, gli studenti del Liceo Torricelli di Faenza.


 "Coinvolgere i giovani alla vita civile della città è un compito fondamentale della politica e degli amministratori - ha detto Malpezzi - una comunità viva è tale se riesce a parlare alle nuove generazioni e a stimolare la loro partecipazione. Come prima azione in questo senso, proporrò l'istituzione di una Consulta dei giovani, uno strumento concreto attraverso il quale le nuove generazioni possono confrontarsi, analizzare problemi e proporre idee da condividere con l'amministrazione comunale. La Consulta può aiutarci a rendere protagonisti i giovani che potranno così avere un canale diretto di dialogo con l'amministrazione". Non solo la consulta dei giovani, però. Malpezzi ha proposto alla platea altre idee mirate. "Per coinvolgere i giovani alla vita pubblica occorre metterli in condizione di potersi esprimere attraverso i loro linguaggi - ha sottolineato - per questo cercheremo un grande contatto tra politiche culturali e giovanili, investiremo su una cultura che possa intercettare le loro richieste. Musica, teatro, arte, creatività: la cultura aiuta ad includere i giovani nel dibattito sociale e nuovi punti di vista possono aiutarci ad intepretare il nostro tempo, arricchendo l'intera comunità, intrecciando con più forza i cambiamenti sociali e la voglia di innovazione della quale abbiamo bisogno. Il centro storico, nel quale cercheremo di estendere il wi-fi, la biblioteca, i luoghi di aggregazione, gli spazi pubblici nei quali fare musica e esprimersi tra i diversi registri espressivi, saranno strumenti con i quali cercheremo di creare un rapporto forte tra il governo della città e le nuove generazioni". 
Nel corso del dibattito sono emerse alcune tematiche che stanno a cuore ai giovani studenti faentini, primo fra tutti lo sviluppo sostenibile. 


"La sostenibilità della crescita, insieme all'estensione dei percorsi sociali - ha affermato Giovanni Malpezzi - è uno degli assi portanti del nostro programma. Per fare questo sarà necessario investire sulla ricerca e la formazione. Abbiamo un tecnopolo, che valorizzeremo insieme alla Regione, un polo innovativo che attorno al CNR, Enea, incubatore di impresa ed altri soggetti privati, ci può aiutare ad essere innovativi e ad intrecciare le nuove tecnologie e le nuove proposte energetiche con il nostro tessuto produttivo. Così usciremo con più forza dalla crisi. Nello specifico energetico ci muoveremo in due direzioni: da un lato prenderemo in esame la possibilità di istitutire una Esco ( società mista pubblico e privato) come avviene in altre realtà, cercando un ruolo attivo del Comune per intercettare risorse e proporre investimenti sulle energie alternative, dall'altro affiancheremo i privati e le imprese, prime fra tutte quelle agricole, nel percorso di investimento sulle energie legate alle fonti rinnovabili. Stiamo pensando anche a realizzare un parco dedicato al fotovoltaico, un luogo dove creare un impianto che possa aggregare singole esigenze, e contribuire in modo deciso a creare energia pulita per la città". 


Infine, il tema della partecipazione. "Il mio percorso politico è partito alle scuole superiori, nei consigli di classe - ha precisato il candidato del centro sinistra - poi, da giovanissimo, sono stato consigliere comunale. Quindi ho abbandonato la politica attiva e mi sono dedicato alla cooperazione, al volontariato, all'impegno sociale ed al mio lavoro, ed ho imparato tanto. Ad ottobre, a fronte di una nuova richiesta di partecipazione politica partita dal basso, ho partecipato alle primarie del PD ed ho vinto. Ora mi candido con l'obiettivo di allargare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Vista la mia esperienza personale, mi pare decisivo. In questo senso coinvolgere i giovani sarà un obiettivo impegnativo, ma che penso possiamo realizzare". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -