Faenza, elezioni. Il Pri: "Continuiamo a crescere"

Faenza, elezioni. Il Pri: "Continuiamo a crescere"

FAENZA - Italiani da centocinquant'anni, Repubblicani da sempre. Già avviato e consolidato, il percorso di rinnovamento (generazionale e di contenuti programmatici) della Consociazione circondariale faentina del PRI, inizia a rafforzarsi. Un anno dopo aver ripresentato dopo sedici di assenza sulla scheda elezioni comunali lo storico simbolo dell'Edera, a Faenza i Repubblicani hanno continuato a tenere aperta la loro porta a candidati indipendenti, espressione vera della società civile, contribuendo così ad arricchire il quadro politico della nostra città con autentici valori laici e liberaldemocratici e precisi contenuti programmatici.

 

Come segretario comunale e coordinatore dell'attività politica nelle vallate del Lamone e del Senio, e a nome dei militanti e dei simpatizzanti del PRI, esprimo soddisfazione per il nostro risultato comprensoriale alle elezioni provinciali di Ravenna del 15-16 maggio. In particolare a Faenza il risultato è degno di nota: con 257 preferenze l'Edera ha raccolto l'1,21% dei voti, aumentando dunque il proprio peso percentuale sia rispetto alle elezioni amministrative del 2010 sia rispetto alla consultazione del 2006. Tra l'altro, rapportandosi all'ultima tornata provinciale, riferimento diretto anche a parità di affluenza ai seggi, i voti del Partito Repubblicano Italiano crescono anche in termini assoluti (28 voti in più per una lista ritenuta spesso erroneamente legata ad un elettorato anche con un'età anagrafica elevata).

 

Mi fa poi molto piacere sottolineare, più che il mio risultato nel collegio uninominale Faenza II (1,44%), il successo dell'affermazione di Elisa Frola, indipendente e nostra capolista faentina alla sua prima candidatura politica. Nel collegio Faenza I infatti, cioè in una delle tre ripartizioni del territorio provinciale in cui Claudio Casadio (candidato presidente che abbiamo sostenuto con forza e convinzione) ha ottenuto una delle sue percentuali inferiori, il Partito Repubblicano Italiano ha toccato a Faenza la sua punta massima, portando alla coalizione di centrosinistra l'1,60% dei consensi. L'Edera, allargando poi lo sguardo oltre i confini comunali, in collina così come in pianura, cresce anche in due realtà tradizionalmente e storicamente fragili per il partito: in cinque anni a Riolo Terme i voti del PRI passano da 5 a 8 e a Solarolo addirittura da 4 a 14 (un consenso più che triplicato). Anche per questo ringraziamo il nostro candidato indipendente Marco Sarasini, non dimenticando che tutti questi risultati sono stati possibili solo grazie al supporto, all'impegno e alla fiducia di centinaia di persone che si sono messe con entusiasmo a disposizione di una forza giovane come quella dei Repubblicani.

 

Grazie allora a chi ci ha sostenuto e a chi continuerà a sostenerci, perché grazie a voi cresceremo ancora. Grazie a chi ci ha contrastato, perché grazie a voi miglioreremo sempre.

 

Claudio Ossani

segretario PRI Faenza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -