Faenza, elezioni provinciali. Presentata la squadra del PD

Faenza, elezioni provinciali. Presentata la squadra del PD

Faenza, elezioni provinciali. Presentata la squadra del PD

FAENZA - Si è svolta al Bar Aromi Caffè in via Severoli, la presentazione del candidati del Partito Democratico del comprensorio faentino alle Elezioni Provinciali del 15-16 maggio. Ad aprire la conferenza è stato il coordinatore territoriale del Pd, Lino Savelli, che ha sottolineato come per la prima volta si sia riusciti a presentare tutti assieme i candidati del comprensorio faentino, che comprende i Comuni di Faenza, Castel Bolognese, Solarolo, Brisighella, Riolo Terme e Casola Valsenio.

 

«E' un segnale tangibile che il nostro territorio inizia a ragionare assieme, elemento fondamentale per arrivare in tempi brevi all'Unione dei Comuni». A proposito delle elezioni, Savelli ha aggiunto: «Sono convinto che vinceremo bene, perché mettiamo in campo una cultura di governo del territorio e persone preparate».

 

Hanno poi preso la parola i segretari comunali Pd dei sei Comuni coinvolti: Per Damiano Montaguti di Brisighella, Enrico Salvatori di Riolo Terme, Filippo Rivalta di Solarolo, Ignazio Belfiore di Castel Bolognese, Massimo Barzaglia di Casola Valsenio e Savino Dalmonte di Faenza. Tutti hanno sottolineato gli sforzi congiunti, il sostegno pieno ai candidati e la certezza di ottenere un
buon risultato elettorale. Hanno portato il loro saluto anche tre sindaci del comprensorio: Giovanni Malpezzi per Faenza, Fabio Anconelli per Solarolo e Daniele Bambi per Castel Bolognese. Era presente anche Claudio Casadio,  candidato alla Presidenza della Provincia di Ravenna: «Il Partito Democratico - ha detto - nella nostra provincia può contare su un forte radicamento nel territorio, sulla passione e sulla militanza politica di tante persone. Sono fiducioso, perché abbiamo tanta energia da spendere, proiettata sul futuro».

 

I cinque candidati del Pd del comprensorio faentino alle Elezioni Provinciali del 15-16 maggio sono Stefania Ciani (collegio Faenza I), Annachiara Ghetti (collegio Faenza II), Carla Benedetti (collegio Faenza III), Ivan Neri (collegio Castel Bolognese e Solarolo), Ortensina Guidi (collegio Brisighella, Riolo Terme e Casola Valsenio).

Stefania Ciani, 54 anni, sposata, due figli, laureata in Scienze Biologiche, è presidente della cooperativa Servizi Ecologici di Faenza, che si occupa di ecologia applicata e problematiche relative alla sicurezza e all'igiene del lavoro. «Sono da sempre convinta che il tema del benessere e della salute dell'uomo nell'ambiente in cui vive e lavora siano fondamentali. Dal 2005 mi sono occupata attivamente di politica, prima come portavoce del circolo Faenza Viva, poi come segretaria della Margherita, vivendo l'esperienza della nascita del Partito Democratico. Con questa candidatura penso di poter contribuire allo sviluppo sostenibile del nostro territorio. Ritengo che la sostenibilità debba essere una strategia che non metta in competizione ecologia ed economia, ma
riesca a integrarle, in modo che una possa rilanciare l'altra».


Annachiara Ghetti, 25 anni, laureata in Giurisprudenza, è segretaria del Circolo Pd "14 ottobre 2007" di Granarolo Faentino. «Vorrei portare nel Consiglio provinciale il mio impegno, il mio senso pratico, ma soprattutto la mia sensibilità riguardo al tema della sicurezza, intesa come sicurezza di un lavoro e sul lavoro, sicurezza di assistenza sanitaria e di progresso tecnologico, ma anche sicurezza per strada e nella propria casa. Anche in un periodo come questo, caratterizzato da crisi ed incertezze, credo sia diritto di ciascuno ambire ad un miglioramento della qualità della vita, in particolare in una provincia piena di risorse e potenzialità come la nostra. Perciò, con la volontà di costruire e l'entusiasmo che contraddistinguono la mia età, spero di poter dare il mio contributo al Partito Democratico e alla prossima Amministrazione provinciale».


Carla Benedetti, 55 anni, nata a Brisighella ma da anni residente a Faenza, sposata, una figlia, lavora come impiegata al Comune di Faenza. Dal 2006 ad oggi è stata Consigliere Provinciale per il Pd. «In questi cinque anni ho potuto condividere molti atti pianificatori e di indirizzo: dalla gestione dei rifiuti, al piano del commercio. A questi sono seguiti tanti ed importanti atti approvati, per cercare di risolvere la grave crisi finanziaria, come la conferma dei fondi ai Consorzi Fidi. Tutte le scelte sono state prese per la crescita economica ecosostenibile del nostro territorio e per garantire la coesione sociale della nostra comunità. Mi rimetto in gioco per mettere a disposizione la competenza acquisita, perché la nostra provincia possa essere un territorio sempre più attraente, sostenibile e contrassegnato da un buon lavoro sicuro e in regola».


Ortensina Guidi, nata a Premilcuore, 47 anni, sposata, una figlia, laureata in Giurisprudenza, lavora alla Centrale Acquisti della Regione Emilia-Romagna come esperta di appalti pubblici. «Ho maturato competenze specifiche in materia di Green Public Procurement e di sviluppo sostenibile, temi sui quali partecipo a diversi gruppi di lavoro nazionali e regionali e tengo docenze alle Pubbliche Amministrazioni. Il mio impegno politico in Consiglio Provinciale sarà volto a valorizzare le risorse, le ricchezze e i talenti che le colline del comprensorio faentino custodiscono, nella convinzione che il compito di una Provincia, specie dal territorio vasto e profondamente variegato come la nostra, sia quello di ricondurre ad unità le differenze, in una logica di sussidiarietà, con l'obiettivo di garantire a tutti i cittadini condizioni omogenee di qualità e benessere».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ivan Neri, 32 anni, laureato in Storia Contemporanea, è impiegato presso Trenitalia come capotreno. «Le mie due grandi passioni sono la politica ed il ciclismo. Il mio lavoro mi ha consentito di avvicinarmi alle persone e di averne una conoscenza diretta: ho imparato ad ascoltare e a raccogliere opinioni e commenti, facendo tesoro dei loro racconti. Lo stesso ho cercato di fare nel mio percorso politico, ascoltando le persone e ora, la candidatura a Consigliere Provinciale, mi consente di penetrare più a fondo il territorio. Questa è un occasione in più per andare casa per casa, insieme a tanti amici, per raccogliere spunti e suggerimenti, per ascoltare dalle persone quello che
la politica può fare per loro».        

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -