Faenza, Omsa. Pini (Lega): "Più di così non potevamo fare, ora tocca ai sindacati"

Faenza, Omsa. Pini (Lega): "Più di così non potevamo fare, ora tocca ai sindacati"

"Quello che potevamo fare in tre giorni di tempo è stato fatto, con la massima collaborazione tra gli eletti del territorio, il Sindaco Casadio ed il Governo nelle persone dei Ministri Bossi e Calderoli. Ora la palla passa nelle mani dei sindacati locali". Lo afferma il deputato della Lega Nord, Gianluca Pini, a proposito della crisi aziendale che riguarda lo stabilimento faentino.

 

"Mi auguro che spieghino bene alle 350 lavoratrici e lavoratori dell'OMSA - dice Pini - che l'offerta di cassa integrazione ci serve per arrivare alla definizione di un nuovo piano industriale e a valutare serenamente le ipotesi di acquisizione dell'azienda da parte di alcuni investitori italiani ed esteri".

 

"E' chiaro - aggiunge il parlamentare - che la soluzione della crisi OMSA passa per una collaborazione stretta fra istituzioni del territorio e governo; per il momento questa sinergia sta funzionando bene - ha commentato il deputato leghista - e sono certo che in un paio di settimane potranno essere valutate strategie valide per il rilancio della produzione." Pini non aggiunge altri dettagli sulle trattative in corso, ma da giorni si parla di un importante fondo comune di investimento pronto a rilevare l'azienda a patto vi sia l'affitto del marchio "Non posso parlare per conto di altri - ha concluso Pini - ma nemmeno smentire che vi sono varie ipotesi sul campo, compresa quella di un azionariato diffuso locale, ipotesi che personalmente ritengo percorribile a breve"

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di buonsenso
    buonsenso

    pur essendo suo acerrimo avversario politico devo dire che adesso L'ON. PINI. ha parlato con le giuste dosi di buonsenso ed equilibrio.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -