Federalismo, respinto il parere sul decreto: 15 pari

Federalismo, respinto il parere sul decreto: 15 pari

Federalismo, respinto il parere sul decreto: 15 pari

ROMA - Stop al federalismo. Come temuto dalla Lega, è finito con un pareggio il voto della Bicamerale sul federalismo municipale. Quindici pari, malgrado gli ultimi tentativi del governo, che ha cercato di scongiurare fino all'ultimo momento il pareggio modificando il testo più volte. Per salvare il decreto il Carroccio aveva chiesto di procedere per parti separate, ma il tentativo è stato bocciato dalle opposizioni. Ma due deputati dell'Idv avevano ritirato le loro relazioni.

 

La mossa di Massimo Barbolini e Felice Belisario ha così costretto la Lega a ritirare la propria proposta. Divergenti le interpretazioni sul valore del pronunciamento della commissione. "E' solo un parere consultivo, il governo può tranquillamente andare avanti con il decreto sul federalismo", ha affermato il vicepresidente della Camera Antonio Leone (Pdl). "Vediamo che fa il governo di fronte a questa bocciatura, per noi dovrebbe ritirarsi", ha replicato Felice Belisario (Idv).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fronte all'ipotesi di un pareggio il leader della Lega, Umberto Bossi, era stato chiaro: "se non ci sarà «una maggioranza politica il rischio delle elezioni è concreto". Dal canto suo il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, aveva spiegato che "in caso di pareggio il governo procederà lo stesso visto che la legge lo consente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -