Fiat, Marchionne: la direzione resta a Torino

Fiat, Marchionne: la direzione resta a Torino

Fiat, Marchionne: la direzione resta a Torino

TORINO - La direzione della Fiat resta a Torino. Lo ha assicurato l'amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi, nel corso di una conversazione telefonica, dopo l'ipotesi lanciata venerdì dallo stesso Marchionne di una possibile fusione tra Fiat e Chrysler con direzione a Detroit. Anche dall'esecutivo, questa volta, è arrivata una sostanziale richiesta di chiarimento.

 

A Marchionne, ha detto Sacconi, "chiediamo la garanzia di un trasparente e continuo confronto con le istituzioni e le parti sociali". "Una vaga ipotesi non è una decisione - ha proseguito il ministro del Welfare -. E non può quindi dar luogo al solito festival delle Cassandre" ma "una cosa è certa: l'Italia tutta, nelle sue componenti istituzionali come in quelle sociali prevalenti, si è guadagnata il diritto a conservare funzioni direzionali e progettuali".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -