Fiducia, Bocchino (Fli): "Berlusconi principale beneficiato da Prima Repubblica"

Fiducia, Bocchino (Fli): "Berlusconi principale beneficiato da Prima Repubblica"

Fiducia, Bocchino (Fli): "Berlusconi principale beneficiato da Prima Repubblica"

"Bastarebbe guardarsi attorno per capire che nell'Occidente è cambiata la situazione economica e sociale. Questo gruppo di parlamentari ha posto l'esigenza di cambiare rotta per affrontare queste sfide". Bocchino ricorda la foto di inizio del centrodestra italiano "in cui c'erano Berlusconi, Bossi, Fini e Casini" e allora basta "guardare questo emiciclo per capire che le cose sono cambiate. Sono stati espulsi i moderati per una deriva populista che non condividiamo".

 

"Noi vogliamo un centrodestra che includa Casini, Fini, Tabacci, l'Mpa di Lombardo, i Liberal Democratici, il Partito Liberali, i Repubblicani di La Malfa - dice Bocchino - tutti soggetti che credevano in un vero centrodestra che hanno visto tradito. Lei si dice pronto ad espellerci dal centrodestra, ma lei deve sapere che non è un marchio della holding Mediaset".

 

"Si apaprtiene al centrodestra per collocazione politica e cultura - dice Bocchino - non possiamo avere da lei lezioni. Quando eravamo tutti in piazza contro il comunismo, lei costruiva Palazzi (dice riferendosi a Berlusconi, ndr). Mentre noi eravamo in piazza a picconare la prima repubblica, lei dialogava con i leader di quel ceto politico parlando di terreni da edificare e concessioni televisive. Non esiste un Italia un beneficiato della prima Repubblica come lo è stato lei".

 

"Signor presidente del consiglio, ci faccia lezione su come si diventa ricchi - ha detto Bocchino - ma non come si deve fare politica. Non parli di ribaltoni. Noi abbiamo visto due ribaltoni, uno della Lega Nord e l'altro fatto da lei oggi, che ha espulso chi non credeva in lei e nella maggioranza. Lei sta tentando di fare un ribaltone della volontà popolare". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -