Fiducia, Casini: ''Berlusconi deve dimettersi prima del voto''

Fiducia, Casini: ''Berlusconi deve dimettersi prima del voto''

Fiducia, Casini: ''Berlusconi deve dimettersi prima del voto''

ROMA - Silvio Berlusconi "deve dimettersi prima del voto della Camera. Altrimenti il progetto di ricomposizione dei moderati è solo una promessa senza fondamento". E' quanto ha detto il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, dopo il discorso al Senato del premier. "Se Berlusconi vuole dimostrare che crede a ciò che dice, allora vada a dimettersi e apra una nuova fase - ha affermato Casini -. Altrimenti sono solo chiacchiere". Per Casini il voto in più serve solo per le elezioni.

 

"Credo che l'intervento di Berlusconi sia stato un capolavoro di equilibrio e di chiarezza", ha affermato invece il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, si è rivolto all'Udc con una metafora calcistica, chiedendo di "non fare assist a una sinistra senza idee, nè leadership".

 

''Berlusconi non si dimette - ha affermato il sottosegretario alla presidente del Consiglio, Paolo Bonaiuti -. Siamo convinti che domani avremo la fiducia sia alla Camera che al Senato". "Il primo obiettivo è che il governo ottenga la fiducia in entrambi i rami del Parlamento", ha dichiarato il capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto. "A Fli diciamo che se votassero la sfiducia abbandonerebbero il campo del centrodestra", ha aggiunto Cicchitto.

 

"Se avremo la fiducia si aprirà una nuova fase politica e l'appello di Berlusconi ai moderati e ai riformisti sarà il nodo politico con cui ci si misurerà", ha aggiunto. Conferma intanto la sua scelta di votare a favore del governo, Gianpiero Catone, il deputato di Futuro e libertà che, comunque, ha evidenziato che non tornerà nel Pdl.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -