Filippine, offensiva per liberare Vagni

Filippine, offensiva per liberare Vagni

Filippine, offensiva per liberare Vagni

MANILA - Via libera nelle Filippine all'operazione militare per liberare Eugenio Vagni, l'operatore della Croce rossa sequestrato dal gruppo di Abu Sayyaf. Lo ha reso noto il responsabile dell'unità di crisi istituita nelle Filippine per risolvere il sequestro, il governatore di Sulu, Abdusakur Tan. "Non appena si presenterà l'opportunità, libereremo Vagni", ha dichiarato. Il governatore ha aggiunto di essere preoccupato per le condizioni di salute dell'italiano.

 

Vagni, l'ultimo di tre dipendenti della Croce rossa rapiti nel sud delle Filippine il 15 gennaio scorso, è condizionato da un'ernia che lo ha ridotto all'immobilità. L'italiano era finito nelle mani dei sequestratori insieme alla filippina Mary Jean Lacaba e allo svizzero Andrea Notter, liberati rispettivamente il 2 ed il 18 aprile scorsi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -