Finanziaria, accordo con Dini sui precari

Finanziaria, accordo con Dini sui precari

ROMA – Proseguono le febbrili trattative all’interno dell’Unione per giungere all’accordo sulla Finanziaria. Da oggi riprende il difficile cammino verso l’approvazione della manovra che dovrebbe arrivate il 14 o il 15 novembre (Giovedì).


In palio non c’è solo il via libera alla Finanziaria ma la tenuta del governo, che in questi giorni ha subito più di uno scossone. Lamberto Dini, recentemente uscito dalla Margherita per fondare un suo movimento, è stato ‘accontentato’ con l’accordo sull’assunzione dei lavoratori precari nel pubblico impiego.


Dunque il suo voto e quello dei 2-3 senatori che lo seguono è stato garantito. Tuttavia Dini, che in passato è stato anche presidente del consiglio, sembra non essere convinto del tutto. “Mi riservo fino all'ultimo il giudizio complessivo sulla Finanziaria”, ha spiegato il senatore ‘dissidente’, che negli ultimi tempi aveva definito “troppo spendacciona”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -