Finanziaria, approvata in via definitiva al Senato

Finanziaria, approvata in via definitiva al Senato

ROMA – L’Aula del Senato ha approvato in via definitiva la Finanziaria. La manovra è stata approvata con 162 sì e 153 no. Inoltre è stato approvato anche il disegno di legge di bilancio con 163 voti favorevoli e 154 contrari. Precedentemente era stato completato il voto di fiducia sui singoli articoli con l'approvazione del terzo articolo con 163 sì e 158 no. Tale aveva incassato il voto favorevole di tutti i senatori a vita presenti nell’aula di Palazzo Madama.

Avevano votato sì all'approvazione dell’ ultimo articolo i senatori Giulio Andreotti, Carlo Azeglio Ciampi, Emilio Colombo, Rita Levi-Montalcini e Oscar Luigi Scalfaro. Assente il senatore a vita Andrea Pininfarina, mentre Francesco Cossiga aveva aggiunto il suo sì alla seconda chiamata.

I PRIMI SI’ - L’aula del Senato ha approvato il primo articolo con 163 sì e 157 no, mentre il secondo con 163 voti favorevoli e 156 contrari. Per la terza fiducia il voto è stato fissato venerdì a partire dalle 9,30. Il Governo ha così incassato la prima parziale vittoria anche se con sofferenza. Il senatore Domenico Fisichella ha annunciato che “il rapporto di fiducia è esaurito”.

Il primo maxi-articolo, composto da 387 commi, contiene le norme di carattere fiscale. Tra queste l'aumento delle detrazioni Ici per la prima casa, gli sconti sugli affitti, la riforma Ires e Irap e l'introduzione del forfettone.


IL NO DI TURIGLIATTO - “Una finanziaria che riserva 23 miliardi per le spese militari e per massicci acquisti di armi offensive da guerra non può che avere la mia totale disapprovazione politica e morale". Lo spiega in una nota il senatore Franco Turigliatto di Sinistra Critica confermando il suo no alla fiducia sulla Finanaziaria. "Il mio no – ha aggiunto- è del tutto opposto a quello delle destre, e' una opposizione da sinistra come ho cercato di evidenziare nei numerosi emendamenti proposti e che sono stati respinti dalla maggioranza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -