Finanziaria, Padoa-Schioppa fa mea culpa sulle ''incongruenze e gli errori''

Finanziaria, Padoa-Schioppa fa mea culpa sulle ''incongruenze e gli errori''

Roma - Sulle ''incongruenze e gli errori'' compiuti nel corso dell'iter parlamentare della Finanziaria ''e' giusto che la responsabilita' di tutto ricada alla fine sul ministro, anche per le cose materialmente non viste o controllate da lui''.Il ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa, ha fatto una sorta di 'mea culpa' per i vari intoppi registrati nel corso dell'esame della manovra. D'altra parte, ha amesso, ''controllare tutti i dettagli di una manovra di centinaia di norme rivedute ancorab da cima a fondo in commissione e al ministero nei giorni scorsi, e rimesse a punto dagli uffici in poche ore e in nottate insonni sarebbe impossibile''.

L'Italia ha accumulato un debito pubblico esorbiante, immenso: 1.600 miliardi''. Per pagare gli interessi ci vogliono ''ogni anno 70 miliardi''. Lo afferma il ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa intervenendo in aula al Senato. ''L'azzeramento dell'avanzo primario e' un fatto di straoridinaria gravita''. ''Si e' distrutto quanto costruito faticosamente in molti anni''. ''L'avanzo primario -aggiunge- e' ossigeno per onorare i debiti e pensare al futuro, e' il risparmio della collettivita''.

Con la finanziaria 2007 ha detto il Ministro dell'Economia ''si ferma un treno in corsa, operando sul motore e non solo sul freno. Con misure permanenti e strutturali non con palliativi''. La manovra ''contiene tante spese. Ma tratta di tutte spese necassarie per non pregiudicare gli investimenti e l'occupazione''.

Sul Tfr, ha detto Padoa-Schioppa, c'e' stato solo ''un fuoco di paglia, violento e fatuo. La riprova e' che non se ne parla più. Non toglie nulla a imprese e lavoratori''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -