Fini-Casini-Rutelli, il terzo polo è realtà

Fini-Casini-Rutelli, il terzo polo è realtà

Fini-Casini-Rutelli, il terzo polo è realtà

ROMA - Il ‘terzo polo' è questione di ore. Nella riunione di mercoledì, i grandi sconfitti dal voto di sfiducia Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli hanno cercato di delineare una strada da seguire. Sotto la sigla 'Polo della Nazione', oltre a futuristi, Udc e Api, troverebbe riparo anche l'Mpa di Raffaele Lombardo. "Un eventuale terzo polo sarebbe solo una stampella, una piccola ruota di scorta della sinistra", ha detto il portavoce del Pdl, Daniele Capezzone.

 

"Agiremo insieme, dal Parlamento e nel Paese, nel centrodestra per costruire l'alleanza della nazione", ha affermato Aldo Urso (Fli), presente alla riunione insieme a Fini, Italo Bocchino, Casini, il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, il presidente, Rocco Buttiglione, Savino Pezzotta e Rutelli. Alla riunione sono presenti anche Paolo Guzzanti, Giorgio La Malfa e Italo Tanoni. Per l'Mpa partecipano l'ex sottosegretario Giuseppe Reina e il capogruppo in Senato, Giovanni Pistorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -