Fini contro Berlusconi: "Vuole scontri istituzioni"

Fini contro Berlusconi: "Vuole scontri istituzioni"

Fini contro Berlusconi: "Vuole scontri istituzioni"

Nuovo affondo di Gianfranco Fini contro l'ex alleato Silvio Berlusconi: ha ""interesse a scatenare un conflitto permanente" che coinvolge anche le istituzioni. Secondo Fini, il premier "alza muri per far dimenticare i suoi fallimenti, scava fossati contro i nemici: i comunisti, i giornalisti, i magistrati, gli alleati infedeli, Santoro, Fini... Va ben oltre il conflitto politico". Quanto al caso Ruby: "E' un'ipocrisia dire che il giudice naturale è il Tribunale dei ministri".

 

"Se quella telefonata c'è stata, ci sarebbe un uso privato di incarico pubblico", ha evidenziato il presidente della Camera. Fini ha sottoscritto le parole del presidente della Repubblica: "L'imputato ha diritto di difendersi nel processo, non dal processo. Ed e' un'ipocrisia dire: il giudice naturale è il Tribunale dei ministri. Se fosse davvero così basterebbe che il Pdl chiedesse alla Camera l'autorizzazione a procedere in tal senso. Altrimenti è tutto un infingimento. Un gioco degli specchi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -