Fini rompe col premier: "No a visione aziendalista della politica"

Fini rompe col premier: "No a visione aziendalista della politica"

Fini rompe col premier: "No a visione aziendalista della politica"

E' guerra aperta tra Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi, cofondatori del Popolo della Libertà e oggi arrivati alla rottura. A consacrarla è stata la riunione dell'ufficio di presidenza del partito berlusconiano che ha deciso giovedì sera di deferire al collegio dei probiviri tre finiani e di sfiduciare il presidente della Camera dalla sua funzione di garanzia. Fini in una affollatissima confernza stampa è stato chiaro: "'Ovviamente non darò le dimissioni perché é a tutti noto che il presidente non deve certo garantire la maggioranza che lo ha eletto".

 

Fini annuncia che la sua battaglia per la legalità non si fermerà.  "È un impegno che avverto per onorare il patto con i nostri milioni di elettori onesti - dice Fini - grati alla magistratura e alle forze dell'ordine, che non capiscono perché nel nostro partito il garantismo significhi troppo spesso pretesa di immunità".

 

La terza carica dello stato accusa anche Berlusconi di avere una visione aziendalista della politica. "Sostenere che devo lasciare la Presidenza della Camera dimostra una logica aziendale modello amministratore delegato di un consiglio di amministrazione che non ha nulla a che vedere con le istituzioni democratiche - ha detto -. Ringrazio i tantissimi cittadini che mi hanno mostrato solidarietà e invitato a continuare per amore di patria, per la coesione nazionale, la legalità e la giustizia sociale".

 

"Ieri sera in due ore senza possibilità di difendermi sono stato espulso dal partito" ha poi lamentato Fini, spiegando che comunque il suo nuovo gruppo parlamentare ''è formato di uomini e donne liberi che sosterranno lealmente il governo ogni qual volta saranno prese scelte nel solco del programma elettorale e lo contrasteranno se le scelte saranno ingiustamente lesive dell'interesse generale'', 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -