Fini: ''Non c'è dittatura, ma ci sono altre insidie''

Fini: ''Non c'è dittatura, ma ci sono altre insidie''

Fini: ''Non c'è dittatura, ma ci sono altre insidie''

ROMA - "Non c'è una dittatura che minaccia la nostra libertà, ma ci sono altre insidie". Gianfranco Fini ha fatto riferimento alla citazione di giovedì del premier Silvio Berlusconi che durante la conferenza stampa a Parigi ha riportato una frase tratta dai diari di Benito Mussolini per ribadire che "chi è nella posizione di capo del governo di potere vero non ne ha praticamente nulla". Il presidente della Camera ha poi evidenziato che la Costituzione italiana è "sotto stress".

 

Intervenendo alla cerimonia 'Lezioni di Costituzione' nell'aula di Montecitorio, ha evidenziato che si stanno vivendo "tempi turbolenti": "ma se è diventata il centro di gravità permanente della nostra democrazia è perché è la stella polare che guida la nostra società", ha chiosato, citando una famosa canzone di Franco Battiato.

Della Costituzione, ha aggiunto Fini, "non se ne può più fare a meno ma i suoi valori vanno resi concreti giorno per giorno". La terza carica dello stato ha difeso il progetto "contro le critiche di chi lo ha definito un catechismo laico o un indottrinamento ideologico". Queste lezioni, ha spiegato Fini, servono per "fornire le capacità critiche, per insegnare ai più giovani i valori in assenza dei quali il vivere civile è più complesso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -