Forl', elezioni. Pini (Lega): "Abbiamo raccolto carte su Balzani"

Forl', elezioni. Pini (Lega): "Abbiamo raccolto carte su Balzani"

Gianluca Pini e Alessandro Rondoni

FORLI’ – “E’ chiaro che hanno dovuto ingoiare qualche rospo: non trovo gradevoli le parole di Gugnoni e Casini, ma si trovano in imbarazzo e stanno facendo la loro campagna elettorale”: risponde a stretto giro di posta alle polemiche innescate dall’Udc Gianluca Pini, leader di Lega Nord Romagna. Una risposta piccata, ma senza affondo, con una dichiarazione che comunque cita i “35 punti sottoscritti dal candidato Rondoni e dai segretari di Pdl e Udc”.

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Il leader dell’Udc Casini aveva stretto sulle ronde, definendole un “messaggio devastante”. Ma Pini, in occasione della presentazione della lista comunale della Lega, taglia corto: “Le ronde nel programma ci sono, che ne dica Casini”. L’attacco va, invece, a Roberto Balzani, candidato del centro-sinistra. Così Pini: “E’ un bugiardo, per quello che ha detto sull’università, sulla sua posizione nella sanità privata e sulle sue dimissioni dalla Querzoli: stiamo raccogliendo le carte, ho già una nota inviata al ministero dell’Università, e non appena le avremo ufficiali le renderemo pubbliche”.

 

Pini, d’altra parte, si augura “che si alzino i toni, se no la gente fa fatica a capire” le differenze e spiega che “Rondoni ha iniziato a cambiare passo”. Una nota di pragmatismo: “Pensavamo che una corsa solitaria al primo turno potesse portare meglio al ballottaggio, poi abbiamo visto che un compattamento può dare un risultato migliore: la Lega dimostra che sa cambiare opinione col mutare del quadro politico”, continua Pini.

 

Per il resto stoccate a destra e a sinistra. A destra, Pini spiega che “Nervegna (coordinatore del Pdl, ndr) ha dato l’indicazione strumentale che l’accordo con la Lega fosse basato su una spartizione di posti (con la richiesta del vice-sindaco e dell’assessorato alla sicurezza, ndr)”. Riprende il leader del Carroccio: “Invece prima bisogna vincere e poi si sceglierà in base alle competenze e ai risultati, dove l’apporto della Lega sarà determinante. Certo che se hanno pensato a qualcuno della Caritas a gestire i servizi sociali hanno sbagliato indirizzo”.

 

A sinistra, invece, Pini spara ancora su Balzani: “La sua lista ha rotto col passato di cinque anni prima, ma non con quello di 20-30 anni fa, a vedere i nomi, cominciando dal garante messo in lista dal sistema cooperativo per garantire il completamento dell’iper”. Per Pini, inoltre, “il Pd ha già messo intorno a Balzani il cordone sanitario, per evitare che faccia danni”.

 

La presentazione della lista dei candidati leghisti è stata l’occasione anche per il debutto di Gian Luca Zanoni, candidato del Carroccio per la presidenza della Provincia di Forlì-Cesena. “Interventi per la viabilità, la valorizzazione della lingua romagnola, la video-sorveglianza e la messa a norma dell’edilizia scolastica”, elenca le sue priorità Zanoni. Conclude Pini: “Noi riteniamo l’ente provincia un ente fondamentale, specialmente come è da noi, con la presenza di tanti piccoli Comuni: siamo invece per tagliare le prefetture, le cui competenze potrebbero essere spalmate su Province, Comuni e questura”.

 

> ELENCO DEI CANDIDATI IN CONSIGLIO COMUNALE


Commenti (7)

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Grazie Alessandro ti ringrazio per la tisposta. Auspico anche io questa scelta da parte del prof balzani e non ho motivo per mettere in dubbio le tue parole. Noto però che su google cercando "Balzani Aspettativa" il primo risultato è il tuo commento! sengno che almeno su internet questo impegno del candidato non è facilmente rintracciabile

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Carissimo On.le Pini, mi pare che se veramente ha raccolto carte interessanti sul Prof. Balzani ha il dovere di rendere pubblico ciò che ha trovato di interessante... altrimenti da solo l’impressione di parlare d’aria fritta ed alimentare la polemica volta più all’interno della variegata e contradditoria coalizione di "Centro + Centro Destra + Lega" Mi permetta di sottolineare che venti o trenta anni fa, la Romagna aveva alcuni progetti importanti da perseguire (Ridracoli, l’Università, tanto per essere concreti), quindi il fatto che Balzani abbia rotto con la gestione degli ultimi 5 anni, mi sembra estremamente positivo... nella gestione Rusticali ad esempio si è dato vita alla nuova viabilità cittadina (per essere ancora una volta concreti...). Ho l’impressione che ultimamente la Lega stia facendo diversi autogol e questo dà l’idea che l’alternativa a Balzani sia una sorta di armata Brancaleone che litiga ancora prima di aver vinto "...Certo che se hanno pensato a qualcuno della Caritas a gestire i servizi sociali hanno sbagliato indirizzo..." parole sue... Questa ultima frase mi sembra molto eloquente! Buona giornata

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    @Paolo1: Balzani ha già dichiarato che prenderà l'aspettativa. Bastava fare una ricerca su internet, per chiarire il dubbio....

  • Avatar anonimo di il bradipo
    il bradipo

    "... stiamo raccogliendo le carte..." Sempre uguali questi politici, davanti ai media se ne dicono di tutti i colori ma poi, a elezioni finite, tutti amici a farsi una briscola o un marafone...

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Al di la dell'esisteza dellei "carte" di Pini, credo che Balzani dovrebbe chiarire se una volta eletto Sindaco continuerà a mantenere il ruolo di preside e quali impegni dovrà mantenere con l'università soprattutto per quanto riguarda la didattica. Non credo che il mestiere di sindaco, che dovrebbe impegnare 24h, possa avere deroghe. Su questo tema non ho mai sentito una presa di posizione (e ammetto potrebbe anche essere una mia mancanza di informazione) però gradirei si facesse chiarezza visto che un sindaco a mezzo servizio non gioverebbe a nessuno

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    vediamo queste carte e aspettiamo le risposte dell'interessato....ma vediamole...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Complimenti a Gianluca Pini che ha già incominciato ad applicare i punti del nostro programma. Sta infatti facendo la raccolta differenziata, oggi raccoglie carte e cartacce, domani lattine e l'8 giugno un insuccesso elettorale. Poi spieghi ai puri e duri della lega che , in fondo, la linea del papa sull'accoglienza dei migranti non è poi così male...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -