Forlì, ballottaggio. Pirini (Destinazione): "I nostri punti inderogabili"

Forlì, ballottaggio. Pirini (Destinazione): "I nostri punti inderogabili"

Raffaella Pirini e Beppe Grillo

FORLI' - L'incontro con  Alessandro Rondoni e la promessa di avere in appannaggio l'assessorato all'ambiente: Raffaella Pirini, candidata di DestinAzione Forlì non commenta e continua col refrain già sentito dall'esito delle urne: "Siamo nel periodo dell'ascolto e disponibili a parlare con chiunque". E dell'incontro con Balzani, il candidato del centro-sinistra? "Ci sono contatti, telefonate, non so... potremmo incontrarci", afferma Pirini, restando volutamente sul vago.

Insomma, la candidata di DestinAzione continua ad essere tirata per la giacchetta, ma lei non si scompone neanche quando si parla di suoi eventuali assessorati. "A noi interessano i progetti", continua a precisare Pirini.
E quali sono i progetti, i punti programmatici che DestinAzione ritiene inderogabili? La lista si fa lunga, e il conto salato.

 

"Noi crediamo che realizzare un Comune virtuoso è assolutamente fattibile, tutelando l'ambiente e continuando a far girare l'economia". Tutela dell'ambiente, acqua, eliminazione degli sprechi, risparmio energetico: la questione ambientale, per DestinAzione non si ferma alla raccolta dei rifiuti ‘porta a porta'. "Il porta a porta va concluso con il trattamento della frazione residua (che quindi non vede andare all'inceneritore, ndr), e lo sfruttamento dei rifiuto differenziato, che diventa materia prima di ottima qualità", sempre Pirini.

 

Uno degli scogli è sicuramente il nuovo inceneritore appena entrato in funzione. "Se ne prendano la responsabilità coloro che l'hanno voluto: noi guardiamo gli interessi dei cittadini, non di Hera", spiega. Ma non solo ambiente c'è nelle richieste di Pirini: "C'è anche la cultura, che deve diventare il pane quotidiano di Forlì, lo spazio per i giovani e la loro cultura spontanea, un welfare sociale forte", continua nell'elenco l'esponente della lista civica DestinAzione.

 

Ma chi preferisce dei due contendenti Raffaella Pirini? "Non voglio neanche più tirare in ballo il povero Paolo Zoffoli", scherza Pirini, riferendosi alla risposta che puntualmente dà quando arriva questa domanda. Paolo Zoffoli, il sindaco di Forlimpopoli che ha introdotto il porta a porta nella cittadina artusiana. E se le si obietta che Zoffoli è un uomo del Pd, Pirini risponde: "E' uno del Pd che ha fatto le cose sul serio, noi guardiamo alle persone".

 

Intanto sul sito di DestinAzione Forlì è apparso un comunicato che chiede pazienza ai sostenitori: "Il nostro silenzio attuale è sinonimo di grande impegno e riflessione, proprio perché in questa fase non possiamo sottrarci ad un confronto con le coalizioni che andranno al ballottaggio e allo stesso tempo stiamo tenendo conto di tutti i vostri preziosi suggerimenti. A breve romperemo questo silenzio per ufficializzare la nostra posizione che vuole essere la più efficace possibile verso i principi del nostro/vostro programma". C'è tempo fino a domenica per gli apparentamenti, poi si daranno alla stampa le nuove schede elettorali, quelle per il ballottaggio.

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    La Pirini a due scelte. Visto che l'autosufficiente Balzani ha detto subito a caldo che non ha bisogno di nessuno, e che tanto vincerà dopo due settimane -quasi che il giudizio degl ielettori sia una formalità, e questo sarebbe il nuovo!- 1) si apparenta con l'unico che la vorrebbe (Rondoni); 2) non si apparenta il che equivale a schierarsi con Balzani. Non mi sembra che umanamente abbia molte alternative. Se i suoi elettori non capirebbero lo schierarsi con uno dei due, potranno starsene a casa come vorrebbero fare in ogni caso. Se non si apparenta con Rondoni è solo perchè non crede al ribaltone epocale di un centrodestra che potrebbe spodestare i poteri forti cattocomunisti e allora non vuole "sporcarsi", rimanendo libera per 5 anni di rompere le palle a tutti senza obiettivamente ottenere granchè. Vedremo.

  • Avatar anonimo di Gavo
    Gavo

    mi fanno ridere i PDisti che quasi pretendeno che la pirini appoggi balzani incondizionatamente, quando fino a pochi giorni fa era trattata da loro stessi (pd-bulbi-masini-Hera per intenderci) a pesci in faccia, lei ed il clandestino. non pretendete un po' troppo? magari non è che prima di tutto balzani dovrebbe garantire a destinazione una sicura diesamina ed attuazione del programma "comune" con la lista civica? Perchè anche la masini era a favore di tante cose che poi non sono state attuate (con "dimissioni" dei verdi). non sta alla pirini schierarsi senza avere garanzie prima,da una parte o dall'altra.ricordate. I PDisti si credono onnipotenti e pensano che tutto gli sia dovuto ma ricordate che di onnipotente ce n'è solo uno e si chiama Berl.... ops... Dio.

  • Avatar anonimo di EliF
    EliF

    Ho stima delle idee e proposte di DestinAzione, ma ne sarei profondamente delusa se accettasse la proposta di Rondoni e credo che la forza che ha avuto la lista stia proprio nella sua indipendenza da interessi strettamente politici. Accettare la poltrona, da un lato, non le permetterebbe di realizzare chissache se non avesse comunque l'appoggio della giunta e dall'altro le farebbe perdere di credibilità e la fiducia di tutti coloro che l'hanno sostenuta. Pensateci bene. Valutate l'intero programma di governo e tutti gli alleati con i quali vi schierate!

  • Avatar anonimo di Franz
    Franz

    Fosse xenofobo solo Borghezio, sarebbe nulla. Ma Calderoli che ha criticato il Premier per Noemi perché la suddetta era bruttina e soprattutto napoletana? Comunque, la Lega di Fo è sicuramente fatta di gente più seria e il problema immigrati c'è (ma prima che ci andassero gli immigrati in piazza saffi, mi chiedo... chi c'era? Io non c'ho mai visto nessuno la sera... forse se i forlivesi ci fossero sempre stati... ) ma resta il fatto che quando scegli uno stemma di partito devi essere pronto alle critiche, altrimenti fai una lista civica, poi gli immigrati integrati a Treviso e nel resto del veneto li vorrei proprio vedere... Treviso è una città molto bella, ma in cui non vivrei mai, e non perché ci sia la lega, 100mila volte meglio Forlì di Treviso.

  • Avatar anonimo di ##Davide##
    ##Davide##

    Sembra che qualcuno non sia così tranquillo, nonostante le poche probabilità di Rondoni (tra l'altro DF ancora non si è schierata, sempre che lo faccia e non scelga di rimanerne fuori) Soprattutto qualcuno avrebbe bisogno di lezioni di rispetto, democrazia e autocritica. Ora date addosso a Rondoni, ma, cari compagni, vi ricordo che i Maestri dei polpettoni catto-comunisti-black block-br siete stati voi in passato. Ma allora era per salvare l'umanità, vero? E, caro Massimo Dellavalle, la Lega non è un partito xenofobo e razzista (forse lo è Borghezio). Hai mai fatto un giro in Veneto? Mai stato a Treviso? Vuoi che ti racconti di come là gli tutti gli immigrati lavorano e sono integrati? Facile demagogia quella di dare del razzista a chi solleva problemi concreti che esistono, basta che ti fai un giro in piazza Saffi la sera...

  • Avatar anonimo di dottorzivago
    dottorzivago

    Marco Carnaccini si chiede se la Pirini ha letto il prorgamma di Balzani. Lo avrà letto si, ma a me pare evidente che la scelta di apparentamento andrà nell'altra destinazione. C'è qualcuno che si stupisce? Riuscite ad immaginare una giunta UDC - Berlusconi - Lega Nord - Lauro Biondi - Pirini? Spettacolo.

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    Io credo semplicemente che la Pirini darà, nel caso, un'indicazione che riguarda il gruppo dirigente della lista civica. Difficilmente riuscirà ad orientare, in un caso o nell'altro, tutto il suo elettorato. Una cosa mi sembra doveroso segnalarla riguardo al tema di Forlimpopoli. Tutti i forlimpopolesi sanno che gran parte del merito della raccolta PAP è dell'assessore all'ambiente Stefano Raggi, ex Verde, uscito dal partito a seguito dell'espulsione dell'ex assessore provinciale Riguzzi, contro il quale il Clandestino si è sempre speso. Ora, nominare solo Zoffoli e tacere gli altri non è esempio di coerenza.

  • Avatar anonimo di Marco Carnaccini
    Marco Carnaccini

    Ma la Raffaella Pirini si è letto il programma elettorale di Balzani? Dice le stesse cose che lei propugna. Anzi in piena campagna elettorale Destinazione Forlì si lamentò del fatto che il programma di Balzani sembrava fotocopiato dal loro. Quali garanzie da Rondoni, che programmi non ha fatto, per essere votabile? Ricordo alla Pirini che gli Assessori si "fanno" anche dimettere. Il caso della Morelli è esemplare. Se hai la giunta ostile il Sindaco non ti appoggierà mai per questioni "impopolari" , questo lo sanno anche i sassi e sopratutto in una giunta "puzzle" come quella che si dovrebbe formare in caso di vittoria di Rondoni (per accontentare tutti gli appetiti) la Pirini cosa crede di ottenere. Faranno di tutto per "buttara fuori" alla prima occasione!! Invece con Balzani dovrebbe solo avere il ruolo di far attuare quello che è già stato scritto e programmato. Forse è troppo poco, per lei.

  • Avatar anonimo di Massimo Dellavalle
    Massimo Dellavalle

    Il Carlino del 12 giugno riporta la notizia della proposta, da parte dell’”indipendente” Rondoni all’”indipendente” Pirini, del Assessorato all’ambiente in cambio dei voti di Destinazione al ballottaggio del 21-22 giugno. Probabilmente la vicinanza del candidato del centro-destra all’Onnipotente gli permette di compiere questo genere di miracoli: già è riuscito a far votare a numerosi cattolici una coalizione in cui figura un partito con tendenze xenofobe e razziste come la Lega, che non ha certamente al primo posto l’amore per il prossimo, ora pretende di far sposare ad una ambientalista radicale il piano del traffico proposto dal PdL. Chissà cosa ne penserà Beppe Grillo che è venuto fino a Forlì a “certificare” la lista Destin-azione, sottolineando la novità e la coerenza di è contro il sistema politico e soprattutto contro lo “psiconano”. Mi auguro per la dottoressa Pirini, e soprattutto per i forlivesi che l’hanno sostenuta, che sia capace di declinare questa squallida proposta di compravendita. Massimo Dellavalle

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Come temevo... il capolista che tratta per le poltrone! Saranno più comode quelle dell'uno o quelle dell'altro? DestinazioneSeduti... comunque! La nascita di liste civiche avviene attorno ad un complesso di idee chiamato programma... bene si confronti il proprio con quello degli altri e segnali a coloro che hanno votato la lista quale è quello più compatibile e si lascino liberi gli elettori di votare secondo coscienza (anche di andare al mare se lo ritengono opportuno) Dopo di chè azione di controllo senza pietà! Questo deve essere lo schema al di fuori degli... schemi che Grillo chiede ai propri Virus... altrimenti è solo opportunismo! L'unico problema per Pirini sembra l'inceneritore, dimenticando che il centro è strangolato dal traffico, nonostante una delle più grandi isole pedonali, i trasporti pubblici sono da Medioevo ecc. ecc. Rimango della opinione che la lista DestinazioneForlì deve essere una spina nel fianco di chiunque vinca le elezioni. Al primo contrasto verrebbe comunque silurata qualora accettasse una poltroncina... Se ne è dovuta andare anche la Verde Morelli nello scorso governo cittadino nonostante avbesse un partito organizzato alle spalle...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -