Forlì, elezioni. Alessandrini (Pd): "Decreto governo piega realtà ai propri bisogni"

Forlì, elezioni. Alessandrini (Pd): "Decreto governo piega realtà ai propri bisogni"

"Un decreto che interpreta la realtà e la piega ai propri bisogni personali. È il modo della destra di intendere la democrazia". E' l'opinione di Tiziano Alessandrini, candidato del Pd al consigliere regionale, a proposito del decreto interpretativo varato dal governo. 


"Chi avesse ancora dubbi sull'arroganza e la prepotenza di Berlusconi e dei suoi ha questa volta sotto gli occhi la più palese delle prove - afferma Alessandrini -. Senza pudore il Governo ha varato in tutta fretta un decreto interpretativo per consentire ai propri centurioni romani e lombardi di partecipare ad una consultazione elettorale da cui erano stati giustamente esclusi, a causa di liti interne, pressapochismo, pasticci".

"In questo clima di prevaricazione nessuno è al sicuro, nemmeno chi si riconosce nei principi politici della destra - attacca l'esponente del Pd -. Questa volta siamo fuori dalla politica. Questa volta a comandare è solo la ragione del più forte, che impunemente decide di interpretare la legge secondo la propria necessità, cambiando le regole in corsa. Se il criterio passa, d'ora in avanti tutto potrà sempre essere interpretato a modo loro".

Alessandrini invita tutti i cittadini "a partecipare alla fiaccolata forlivese di martedì 9 marzo, per difendere le regole e i principi di uguaglianza e democrazia calpestati senza ritegno da questo Governo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -