Forlì, elezioni. I partigiani dell'Anpi: "Votate chi sta con la Costituzione"

Forlì, elezioni. I partigiani dell'Anpi: "Votate chi sta con la Costituzione"

Forlì, elezioni. I partigiani dell'Anpi: "Votate chi sta con la Costituzione"

FORLI' - "Non è questa l'Italia che volevano coloro che hanno combattuto, e spesso sono morti, per liberarla dalla oppressione del fascismo e del nazismo. Quelli che tra di loro sono sopravvissuti si chiedono spesso se ne valeva la pena. E' una domanda terribile che interroga tutti noi che abbiamo ricevuto da loro un Paese con una Costituzione tra le più avanzate al mondo": con queste motivazioni l'Anpi, in vista delle regionali, invita a votare "quei candidati che per storia personale e programma si propongono di difendere ed attuare la Costituzione".

 

La sezione forlivese dell'associazione nazionale dei partigiani, quindi, prende posizione con il centro-sinistra in vista del voto che ci sarà atra alcuni giorni. E ancora, nel suo documento politico, dice l'Anpi: "Sta qui la ragione di fondo per cui l'ANPI non morirà con i partigiani che ci stanno lasciando poiché l'opera che essi hanno iniziato non è finita ma prevede un rinnovato impegno degli antifascisti: bisogna resistere al degrado, alle insicurezze, ai tentativi razzisti e xenofobi. Bisogna dare corpo ad una nuova cultura politica che abbia al centro l'uomo e i principi fondamentali contenuti nella carta costituzionale".

 

In generale "il comitato Provinciale dell'ANPI Forlì-Cesena esprime grave preoccupazione per il desolante quadro di degrado della situazione economica, sociale ed istituzionale del Paese e per la tendenza sempre più evidente a sovvertire il sistema di garanzie e di regole poste dalla Costituzione a presidio della democrazia. Le recenti vicende relative alla mancata accettazione delle liste PDL a Milano e a Roma e alla conseguente decisione del governo di assumere un decreto volto a riammettere tali liste sono la espressione di un grave turbamento del sistema che regola la competizione elettorale cioè l'elemento fondativo della democrazia", è quanto dice una nota firmata dal presidente Carlo Sarpieri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -