Forlì, elezioni. Turroni (Verdi): "Bersani, non ne indovini una..."

Forlì, elezioni. Turroni (Verdi): "Bersani, non ne indovini una..."

Caro Pierluigi, non ne indovini una: sbagli sempre cavallo. Prima hai sostenuto Nadia Masini, ora vieni a sostenere Massimo Bulbi... Alcuni mesi fa non sei stato in grado di comprendere la richiesta di rinnovamento che veniva dalla città di Forlì e dal tuo stesso partito e sei sceso in campo a sostenere la candidata della nomenclatura e della vecchia politica. Lo rifai oggi venendo a fare campagna elettorale per l'altro personaggio esponente della stessa nomenclatura e conservatorismo politico.


Devi sapere, caro Pierluigi, che, mentre tu ti battevi perchè il governo di cui facevi parte sostenesse e promuovesse le energie rinnovabili, il risparmio energetico, la riduzione dei rifiuti, la loro corretta gestione, a partire dalle tre R, il candidato che tu sei venuto a sostenere metteva in pratica paro paro le politiche del ministro Matteoli che tu cercavi decisamente di contrastare fatte di inceneritori e di sostegno alle posizioni dominanti.


Capisco la necessità, per un uomo politico come te che ha deciso di candidarsi a guidare il PD, di trovare sostegno nelle federazioni locali. Ebbene sappi che nella provincia di Forlì-Cesena sarai sostenuto da coloro che impediscono l'avvio di quel progetto di PD per il quale ti batti.


A Forlì addirittura si profila una alleanza del vecchio blocco attorno ad una persona che è stata garante delle speculazioni immobiliari nel suo comune senza che 1 (uno) solo metro quadro di terreno venisse ceduto alla pubblica amministrazione e che, appena nominata al vertice di un'importante azienda a capitale pubblico, ha deciso di aumentarsi lo stipendio mentre il tuo governo decideva i tagli degli incarichi pubblici.


Tu hai sostenuto che Veltroni avesse commesso un errore affermando che il PD aveva vocazione maggioritaria e cancellando la politica delle alleanze nata con l'Ulivo. Veltroni, in realtà, era stato preceduto nella sua azione autolesionista e poco lungimirante dal candidato presidente di quesa provincia che sei venuto a sostenere che volle rompere una alleanza sancita dal voto degli elettori per liberarsi dell'unico alleato che gli ricordava che le politiche che la coalizione di centrosinistra portava a livello nazionale erano diverse dalle sue...


Capisco che la distanza di Roma non fa comprendere le dinamiche locali, ma la vicenda primarie di Forlì ti avrebbe dovuto far capire un po' meglio la realtà di questo pezzo d'Italia.

 

Sauro Turroni, candidato a Presidente della Provincia di Forlì-Cesena per i Verdi

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di Mirko Morelli 79
    Mirko Morelli 79

    Rondoni è più corretto dei verdi. Forse è ora che Balzani inizi a preoccuparsi di chi si è messo in casa.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Stano perche di solito son sempre pronti a rispondere ai commenti. Evidentemente sta volta hanno mirato male.

  • Avatar anonimo di Cassandra
    Cassandra

    Ci dica on.le Turroni.

  • Avatar anonimo di Mirko Morelli 79
    Mirko Morelli 79

    evidentemente il Signor Turroni sapendo di aver detto una falsità non ci dirà mai a chi si riferiva. Allora smentisca, si vergogni, e taccia. grazie.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Dicci i nomi!!!

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Caro signor Turroni quando si attacca qualcuno è corretto fare i nomi e i cognomi, ci dica a chi fa riferimento quando parla "una persona che è stata garante delle speculazioni immobiliari nel suo comune senza che 1 (uno) solo metro quadro di terreno venisse ceduto alla pubblica amministrazione e che, appena nominata al vertice di un'importante azienda a capitale pubblico, ha deciso di aumentarsi lo stipendio mentre il tuo governo decideva i tagli degli incarichi pubblici." Come iscritto del PD, che è alleato con voi alle comunali, ho il diritto di sapere a chi si riferisce quando parla del mio partito. Peraltro i fatti sono due: o voi siete alleati con un partito di persone poco serie (è un eufemismo) per cui fate sempre in tempo a rinunciare un' alleanza elettorale che vi vede associati al PD oppure lei sta disperatamente sgomitando per avere un po' di visibilità in previsione di un pessimo risultato elettorale. Propendo per la seconda e le ricorderei quello che disse Flaiano di un perdente che si dava troppe arie. "L'insuccesso gli ha dato alla testa" Suo Vico Zanetti

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Mi sembra una critica inconcludente: Bersani e' del PD, e' ovvio che sostenga i candidati del suo partito, mica ci si poteva aspettare che desse il suo appoggio - che so - al PdL, all'UDC o a chi altri si presenta alle elezioni Provinciali.

  • Avatar anonimo di Mirko Morelli 79
    Mirko Morelli 79

    Turroni faccia i nomi e cognomi, se ha LE PALLE. e permetta alle persone che accusa di querelarlo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -