Forlì, elezioni. Verdini del PdL: "Far cadere il muro, anzi il Muraglione"

Forlì, elezioni. Verdini del PdL: "Far cadere il muro, anzi il Muraglione"

FORLI' - Le regioni rosse "sono da attaccare per indebolirle poco a poco". E' il consiglio di Denis Verdini, coordinatore nazionale del Pdl, arrivato giovedì pomeriggio per sostenere la candidatura di Alessandro Rondoni a sindaco e Stefano Gagliardi in Provincia. Spiega Rondoni: "Il muro è caduto a Berlino, ora può cadere anche a Forlì". E il toscano Verdini ha subito colto la palla al balzo per scherzare: "Più che un muro, è un muraglione", riferendosi al passo appenninico del Muraglione che divide la Romagna da Firenze.


Verdini ha quindi ricordato un episodio della recente visita di Berlusconi nel capoluogo toscano: "Il presidente si è riempito le tasche di biglietti da visita, che gli davano le persone nel suo bagno di folla, poi in macchina ne ha presi tre a caso e li ha chiamati, ditemi ve lo immaginate un presidente del Consiglio che fa queste cose". Verdini quindi torna sulle recenti polemiche: "Sono il  sintomo  che la maggioranza c'è, il governo pure e  la sinistra non sapendo cosa fare si attacca alle mutande, porta il letto in piazza", spiega l'esponente del Pdl nella sua breve visita a Forlì all'hotel Globus.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Gianluca C.
    Gianluca C.

    Capisco che una città gestita dalla sinistra con una così alta qualità della vita sia imbarazzante per il centro destra, ma non credo sia il caso di interrompere le vie di comunicazione stradali gratuite fra la Romagna e la Toscana al solo scopo di farci pagare i balzelli autostradali ai vostri protetti di confindustria. La prego, nel caso vincesse la sua invidiosa fazione fascisto/liberista, di non far crollare il Muraglione. Grazie

  • Avatar anonimo di Thomas
    Thomas

    PER IL SIG. VERDINI: più che altro il letto in piazza lo porta il suo capo Silvio Berlusconi, che sta facendo parlare di sè per le sue improbabili perizie private quando in italia e nel mondo è in atto una dura crisi economica. Sarebbe meglio se provasse a risolvere qualche questione che sta a cuore agli italiani PER IL SIG. RONDONI: capisco la propaganda ma il parallelo tra Forlì e Berlino è davvero bizzarro. Anche perchè mi pare che la qualità della vita a Forlì sia piuttosto elevata, grazie alle amministrazioni della sinistra. Sempre per Rondoni: che lavoro svolge da qualche tempo a questa parte? E in precedenza chi era il suo datore di lavoro?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -