Forlì. il Pd plaude alla retromarcia del Governo sul nucleare

Forlì. il Pd plaude alla retromarcia del Governo sul nucleare

FORLI' - "Le pressioni dei comitati, dei tanti cittadini e la battaglia politica che abbiamo condotto come Partito Democratico, sono servite: il governo ha fatto retromarcia ritirando il programma per lo sviluppo nucleare. Ora non si può più aspettare: occorre mettere soldi, investimenti e impegni concreti per sviluppare il mondo delle energie rinnovabili, che anche a Forlì sono uno dei settori in maggior crescita in questo momento". Lo afferma Marco Di Maio, segretario territoriale del Partito Democratico forlivese, dopo il dietrofront del governo che ha deciso di soprassedere sul programma per l'avvio dell'energia nucleare che già aveva avviato.

 

Nella sola provincia di Forlì-Cesena sono a rischio 150 milioni di euro di investimenti e lavori per le imprese del territorio: posti di lavoro, reddito e sostegni concreti alle famiglie e ai giovani, secondo il Pd. Sul tema Marco Di Maio e il Pd hanno presentato nelle settimane question-time in consiglio comunale, documenti, mozioni, interrogazioni. "Che il nucleare fosse una scelta assurda e fuori dal tempo - aggiunge Marco Di Maio - lo abbiamo detto a più riprese ben prima del tragico incidente in Giappone. Finalmente anche la destra se n'è resa conto. Una presa di coscienza maturata anche di fronte al 'terrore' che il piano per il nucleare venisse bocciato dal referendum: un modo per sottrarsi al giudizio dei cittadini e tentare di anticipare una scelta ormai scontata nel sentire collettivo".

 

"Quello che più preoccupa è che se da un lato giustamente si abbandonano i vecchi passi - fa notare Marco Di Maio - dall'altro non è ancora chiara la benchè minima strategia che si vuole condurre sulle politiche energetiche. In particolare è ancora buio totale sulle energie rinnovabili, devastate dal recente provvedimento assunto dal ministro Romani, che ha messo a rischio miliardi di euro di investimenti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -