Forlì, regionali. Stefania Craxi 'lancia' Nervegna (Pdl): "L'aria sta cambiando"

Forlì, regionali. Stefania Craxi 'lancia' Nervegna (Pdl): "L'aria sta cambiando"

Forlì, regionali. Stefania Craxi 'lancia' Nervegna (Pdl): "L'aria sta cambiando"

FRATTA TERME - Il Pdl di Forlì-Cesena, presso la "Tenuta La Palina" in via Polenta Nuova, a Fratta Terme di Bertinoro , ha incontrato lunedì pomeriggio (alla presenza di Cristiano Ragni, attuale commissario pro tempore del partito, e fra gli altri anche di Alessandro Rondoni) il sottosegretario agli esteri Stefania Craxi che si è intrattenuta in una colazione di lavoro con Antonio Nervegna , candidato alle elezioni regionali del 28-29 Marzo 2010.


 "Pieno sostegno fra il segretario agli Affari esteri e l'attuale consigliere uscente di Fi/PdL, con il quale condivide le battaglie anticomuniste e in difesa delle libertà individuali e di azione per cittadini e imprese", fa rilevare il candidato al consiglio regionale Antonio Nervegna in una nota.


 Non è mancato l'affondo di Stefania Craxi  contro quello che ha chiamato il "quotidiano conflitto d'interessi in Emilia-Romagna degli esponenti della sinistra nelle amministrazioni comunali, provinciali e regionali che stringono strettissimi e articolati rapporti con le coop, che vedono un continuo interscambio di ruoli tra rappresentanti delle istituzioni , e  intrecci tra banche amiche, imprese cooperative, e in un continuo intreccio e interscambio di carriere di poltrone di provenienza Pci-Pds-Ds-Pd in una terra che può contare su una continuità di potere che dura dal dopoguerra".

"Ma l'aria sta cambiando - ha dichiarato Antonio Nervegna -. La gente prende sempre più le distanze da questa 'casta' al potere che ha esibito il peggio di se nella questione dello scandalo dell'Ausl di Forlì, con un buco di bilancio da 60 milioni di euro che è esploso unicamente a causa di una faida tutta interna al Pd e che , pur in eguali situazioni finanziarie, sembra non trovare eco in altre Ausl della Regione. E poi  un'altra  tangibile prova di questo brutto momento della sinistra la si ha dalle ultime tornate elettorali: alle precedenti regionali il centrosinistra prese il 62%, alle europee scese al 51% e negli ultimi sondaggi il centrosinistra continua a perdere consenso!".

 

 Nervegna ha lanciato un appello all'unità di coalizione, auspicando l'intesa finale con  l'Udc anche in Emilia-Romagna promettendo da parte sua un "incessante impegno per favorire il ricambio politico in una fra le regioni "rosse" d'Italia".


"L'ispirazione - ha detto Stefania Craxi - può venire dal buon governo nazionale con le tante cose fatte: maggiore sicurezza e lotta alla criminalità, diminuzione delle tasse, libertà di impresa, azione riformatrice nella scuola e nei settori chiave della pubblica amministrazione (e domani anche università e giustizia) in attesa della grande e risolutrice riforma: quella istituzionale".


 Nervegna è soddisfatto del vertice della Fratta: "E' una campagna elettorale entusiasmante anche per il riscontro che ogni giorno posso registrare di persona nei contatti con la gente e per il gradito  riavvicinamento di tante personalità provenienti anche dalla sinistra che adesso hanno annunciato di scegliere il Pdl valutando l'importanza anche storica del momento. Molto apprezzato anche l'appello al voto nel nome di Nervegna salutato dai presenti , 300 persone,  e fra loro molti rappresentanti del mondo sociale e politico socialista e repubblicano".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Che dire....con una raccomandazione di "tale" livello sono sicuro che Nervegna non avrà problemi a spuntarla nella lotta interna con Bartolini.......

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -