Franceschini a Berlusconi: "Vieni a girare nel paese reale..."

Franceschini a Berlusconi: "Vieni a girare nel paese reale..."

Franceschini a Berlusconi: "Vieni a girare nel paese reale..."

"Giri un po' il paese reale". E' l'invito che il segretario del Partito democratico, Dario Franceschini, rivolge al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel tentativo di recuperare il pesante divario che divide il suo partito dal Pdl. "L'Italia non è via dei Coronari (la via degli orafi e antiquari a Roma dove il premier è stato sabato, ndr), è un'altra cosa, molto diversa. Lui si è costruito questo grande reality, in cui si è imprigionato e in cui vorrebbe coinvolgere anche il Paese".

 

Franceschini ha anche difeso la posizione del Pd sulla copertura offerta dal Governo al decreto sull'emergenza in Abruzzo. "Noi abbiamo sempre detto che su questo tema serve un atteggiamento responsabile - ha ricordato Franceschini -. Abbiamo pronunciato parole positive sul lavoro dei volontari della Protezione civile, ma abbiamo anche detto che da parte dell'opposizione ci deve essere un ruolo di controllo".

 

Poi Franceschini ha ironizzato sulla reazione del centrodestra alle sue critiche: "Sono stato aggredito con insulti da esponenti della maggioranza che sembravano fare a gara tra loro... forse mandano in televisione quello che insulta di più, ma non hanno nemmeno fantasia, mi danno del "demagogo", del "mentitore..."". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -