Francia, trionfa Sarkozy: è lui il nuovo presidente

Francia, trionfa Sarkozy: è lui il nuovo presidente

PARIGI – Nicolas Sarkozy è il nuovo presidente della Repubblica francese. Il candidato della destra neogollista ha vinto le elezioni per l’Eliseo ottenendo il consenso del 53,2% dei francesi al ballottaggio con la socialista Segolene Royal, fermatasi al 46,5% dei voti. Elevatissima l’affluenza, pari al 75,11%: il dato più alto dal 1965.


Provo una fortissima emozione, amo la Francia". Sono queste le prime parole pronunciate dal neo presidente Sarkozy davanti ai suoi sostenitori. "Sarò il presidente di tutti, anche di chi non mi ha votato. Rispetto le idee di Segolene Royal, che è stata votata da milioni di francesi".


Amo la Francia come si amano tutti coloro che ci hanno dato tanto. Ora voglio restituirle tutto quel che mi ha dato", ha aggiunto il neo presidente che succede a Jacques Chirac. Sarkozy ha rivelato che i milioni di voti ottenuti “mi hanno fatto il più grande onore che abbia mai avuto", ed ha promesso di voler “rompere con le abitudini del passato” e “restituire l'orgoglio” al popolo francese.


Non è la vittoria di una Francia contro un'altra Francia – ha sottolineato il 52enne Sarkozy -, ma la vittoria della democrazia e dell'unità per far sì che i francesi abbiano sempre voglia di parlarsi l'uno con l'altro". Riguardo agli scenari internazionali, il neo presidente lancia un messaggio importante all’Unione europea. “Voglio lanciare un appello agli alleati europei, da questa sera la Francia è rientrata in Europa", ha proclamato il vincitore delle elezioni.


Segolene Royal ha ammesso davanti ai suoi sostenitori la sconfitta alla corsa all’Eliseo: “Faccio più sinceri auguri a Sarkozy di svolgere al meglio la missione. Proseguirò nella mia battaglia. I successi futuro dipendono dalla capacità di stringere alleanze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Royal dunque non depone le armi, anzi – fa sapere – “come donna di sinistra continuerò la mia lotta, insieme a voi. Quel che abbiamo cominciato, porteremo avanti. Potete contare su di me per approfondire il rinnovamento della sinistra. Siate fiduciosi, mantenete intatto il vostro entusiasmo – ha detto la Royal ai suoi sostenitori -. Altri appuntamenti democratici ci aspettano".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -