Fukushima, il governo blocca il riso: trovato cesio radioattivo

Fukushima, il governo blocca il riso: trovato cesio radioattivo

Fukushima, il governo blocca il riso: trovato cesio radioattivo

Si torna a parlare di Fukushima. Il disastro nucleare che destò grande preoccupazione in primavera in tutto il mondo e anche in Italia (condizionando in maniera determinante anche l'esito della consultazione referendaria di giugno contro il nucleare) avrebbe lasciato tra le sue numerose conseguenze anche tracce di cesio radiattivo superiore ai limiti fissati dalla legge.

 

Per questo le autorità cinesi hanno deciso di  mettere al bando il commercio del riso proveniente da Onami, area della città di Fukushima, proprio per via delle tracce di Cesio individuate in quell'area. La decisione è stata resa nota dal capo di gabinetto, Osamu Fujimura.

 

Il governo ha  chiesto al governatore della prefettura di Fukushima di prendere "i provvedimenti necessari". Le informazioni parlano di campioni che hanno mostrato livelli di radioattività pari a 630 becquerel al chilo, mentre il limite massimo è di 500 Bq/kg.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'area ‘incriminata', quella di Onami, esistono 154 fattorie nei cui campi, in base ai controlli fatti a settembre-ottobre, erano state trovate quantità di cesio comprese tra 28 e 136 becquerel. Da qui la decisione sul riso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -