G20, Sarkozy tuona: ''bozza insoddisfacente''

G20, Sarkozy tuona: ''bozza insoddisfacente''

G20, Sarkozy tuona: ''bozza insoddisfacente''

LONDRA - Alla vigilia del G20 di Londra, Francia e Germania alzano la voce dichiarandosi insoddisfatte della bozza di documento redatto per il vertice. Il presidente Nicolas Sarkozy ha chiesto regole più severe per la regolamentazione della finanza globale e, in particolare, contro i paradisi fiscali. "Non darò il mio assenso a un meeting falso - ha tuonato il capo dell'Eliseo - che porti a decisioni inutili e che non affronti veramente i problemi che abbiamo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì sera è giunto anche il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che si auspica un "ampio accordo" sulle misure che devono essere prese per combattere la crisi finanziaria. Il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs ha dichiarato di aspettarsi che il G20 "crei un ampio consenso per arrivare a regole severe finanziarie che sono necessarie per garantire che quanto accaduto all'economia mondiale non possa ripetersi". Obama mercoledì incontrerà il premier britannico Gordon Brown a Downing Street e successivamente gli omologhi della Russia e della Cina, Dmitry Medvedev e Hu Jintao.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -