G8, via al "fondo per la primavera araba"

G8, via al "fondo per la primavera araba"

G8, via al "fondo per la primavera araba"

ROMA - Il G8 si appresta a formalizzare la creazione di uno speciale fondo da 20 miliardi di dollari per finanziare il consolidamento della democrazia in Norda Africa e Medio Oriente. Gli otto ‘grandi' del pianeta sono inoltre intenzionati a chiedere una revisione dello statuto della Bers che estenda il mandato della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo anche ai paesi del cosiddetto Mena (Norda Africa e Medio Oriente), oltre a quelli dell'Est.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Bers si è già detta comunque pronta a mettere in campo 3,5 miliardi di dollari nella regione. La Gran Bretagna ha annunciato uno stanziamento straordinario per 100 milioni di sterline, circa 130 milioni di euro, a sostegno delle riforme nei paesi arabi in transizione democratica. Gli Stati Uniti ridurranno il debito dell'Egitto di un miliardo di dollari ed garanzie per un miliardo di dollari per facilitare il ritorno sui mercati del paese. Inoltre saranno messi a disposizione 2 miliardi di dollari di garanzie per partnership pubblico-private nel paese.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di begallo
    begallo

    non sono d'accordo sullo stanziamento del fondo....perchè non tirano fuori i soldi i petrolieri del Golfo? che vivono nel lusso più sfrenato....perchèdeve essere l'Occidente bersaglio del terrorismo islamico che deve sempre pagare per questa gente ? La Banca Europea finanzi prima di tutto l'Eurpa che è in crisi, dove c'è una marea di disoccupati.....è possibile pensare sempre agli altri e mai a noi ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -