Gasparri e Cicchitto: senza voto anticipato solo manovre di palazzo

Gasparri e Cicchitto: senza voto anticipato solo manovre di palazzo

Gasparri e Cicchitto: senza voto anticipato solo manovre di palazzo

 "Nessuno sta forzando e nemmeno pensa di forzare la mano ma è indubbio che nel nostro sistema bipolare i cittadini trovino sulla scheda anche il nome del premier". Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri, capigruppi del Pdl alla Camera e al Senato, tornano sul caos che sta imperversando nel centrodestra dopo la dura reazione di lunedì da parte del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Per i due "ipotizzare governi tecnici o di transizione senza consenso elettorale sarebbe vista come una manovra di palazzo lontana dal mandato del popolo".

 

Gasparri e Cicchitto chiedono che venga svolto da parte di tutti "un tentativo positivo di riprendere con incisività l'azione di governo, ma qualora non vi fossero i numeri per consentire alla maggioranza di procedere sui 4,5 punti, allora la soluzione dovrà essere quella di ricorrere alle urne".

 

Bossi cerca di consolidare il ponte con il Quirinale e su Napolitano interviene definendolo "una persona che sta bene dove sta. Non bisogna  esacerbare lo scontro, dobbiamo fare le riforme e abbiamo bisogno di un presidente che non sia contro di noi".  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -