Gaza, D'Alema: "Bambini martiri incoraggiamento alla guerra santa"

Gaza, D'Alema: "Bambini martiri incoraggiamento alla guerra santa"

Gaza, D'Alema: "Bambini martiri incoraggiamento alla guerra santa"

"Uno straordinario incoraggiamento alla guerra santa". Così Massimo D'Alema, ospite a Red Tv, definisce i trecento bambini martiri di Gaza. Aspetti, come dice lo stesso ex ministro degli esteri, che "non possono non avere un grosso peso nella valutazione di un paese civile, ma anche di un'opinione pubblica non anestetizzata del tutto. Questi trecento bambini avranno un enorme peso politico".

 

"Dal punto di vista del fondamentalismo - prosegue D'Alema ai microfoni di Red Tv - quello che accade è uno straordinario stimolo al reclutamento. E' chiaro che Hamas ha una responsabilità, ma il problema non è Hamas, di cui non siamo alleati e non possiamo discutere la strategia. Il problema è come si comportano Europa, Stati Uniti e Israele. Bisogna evitare di rafforzare il fondamentalismo".

 

"Per ora - dice ancora D'Alema - sono usciti molto indeboliti i leader moderati".

 

Il problema, aggiunge D'Alema, "è come si combatte il fondamentalismo. Con i massacri di bambini? No, perché così lo si rafforza. C'è bisogno, piuttosto, di amici di Israele che li convincano come minimo a fermare" le operazioni di guerra.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora "il bilancio è il rafforzamento del fondamentalismo che deriva dal fatto che la via del negoziato, scelto dai moderati, non ha prodotto risultati. D'altro canto, conclude, "ai moderati non si concede nulla mentre dall'altra parte c'è la guerra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -