Gaza: Israele riprende i bombardamenti

Gaza: Israele riprende i bombardamenti

Gaza: Israele riprende i bombardamenti

Le forze aeree israeliane continuano i raid sulla Striscia di Gaza al settimo giorno dell'offensiva "piombo fuso". Prima dell'alba, ha detto una portavoce militare, sono stati colpiti 20 obiettivi di Hamas. Fra questi sono state prese di mire case di 15 importanti militanti del movimento. Prima degli attacchi gli israeliani hanno avvertito per telefono gli abitanti delle case vicine e o sparato colpi d'avvertimento per ridurre le vittime civili: dodice le persone rimaste ferite.

 

"Patto" con Fatah. Hamas esorta i rivali di Fatah a unire le forze. "Questo e' il momento di unirsi", ha dichiarato Mussa Abu Marzuk, numero due dell'ufficio politico del movimento islamico, intervistato per telefono dalla rete televisiva al Arabiya. "Diciamo si' al dialogo con fatah", ha affermato Abu Marzuk dal suo esilio a Damasco, rispondendo alle domande dell'intervistatore. Il numero due del politburo di Hamas ha pero' sottolineato che il presidente palestinese Mahmoud Abbas, leader di Fatah, deve liberare i detenuti di Hamas in Cisgiordania.

 

Da Gaza sparati missili contro Ashkelon. Militanti palestinesi della Striscia di Gaza hanno lanciato questa mattina quattro missili in rapida successione verso la citta' israeliana di Ashkelon, seguiti poco dopo da altri due verso l'area di Sdot Hanegev. Una donna e' stata leggermente ferita. Una casa di Ashkelon e' stata direttamente colpita da un razzo, ma nessuno e' stato colpito perche' gli abitanti si trovavano in un rifugio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nessun omicidio mirato". L'esercito israeliano ha negato di aver ripreso la politica degli omicidi mirati di leader di Hamas. Secondo una portavoce militare, l'obiettivo del raid che ha ucciso Nizar Rayan e sterminato la sua famiglia era la sua abitazione, dove erano stoccati "un gran numero di razzi e di esplosivi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -