Gaza, Israele ritira le truppe dalla Striscia

Gaza, Israele ritira le truppe dalla Striscia

Gaza, Israele ritira le truppe dalla Striscia

Dopo gli assedi e l'occupazione dei giorni scorsi, a Gaza Israele ha pressochè ultimato il ritiro delle truppe, in tempo per l'insediamento ufficiale di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti, come annunciato da fonti governative nella giornata di ieri. Tuttavia questa tregua ha tutta l'aria di essere un fatto temporaneo, come testimonia l'attentato di matrice palestinese avvenuto in Cisgiordania in cui è rimasto gravemente ferito un militare israeliano.

 

L'episodio non è ancora stato rivendicato da alcun movimento, ma secondo fonti dei servizi segreti israeliani rientrerebbe in una strategia di Hamas tesa a spostare il centro del conflitto da Gaza alla Cisgiordania, anche per via delle precarie condizioni in cui versa la Striscia dopo tre settimane di combattimenti, distruzioni e morte.

 

L'impegno italiano.  L'Italia e' disponibile a "riattivare" sue unita' "fino al massimo previsto" nell'ambito della missione Ue Eubam, nata nel 2005 per controllare il valico di Rafah alla frontiera fra la Striscia di Gaza e l'Egitto e attualmente congelata.  Per il presidente della Camera, Gianfranco Fini, è positiva la proposta del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi di inviare i Carabinieri ai valichi della Striscia di Gaza a patto che cio' avvenga nell'ambito di una missione europea.

 

Iran punta al riarmo di Gaza. I servizi israeliani concordano nel ritenere che l'Iran intenda riarmare Hamas, dotando il movimento islamico palestinese di nuovi missili, magari con una portata piu' ampia capace di raggiungere Tel Aviv. Lo scrive oggi il quotidiano israeliano Haaretz, sottolineando che l'Egitto ha "un cosiderevole interesse" ad impedire tale riarmo.

 

Tensioni tra Fatah e Hamas. Il partito Fatah del presidente dell'Autorita' Nazionale Palestinese di Mahmoud Abbas ha avvertito i rivali di Hamas di non arrestare o perseguire i suoi militanti nella Striscia di Gaza ora che si stanno ritirando i soldati israeliani. "Non accetteremo che Hamas persegua i nostri membri come ha fatto sin dal primo giorno del cessate il fuoco", ha detto un portavoce di Fatah, Fahmi Za'arir, parlando a Ramallah, in Cisgiordania.

 

Hamas e l'Iran esultano.  Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha telefonato al leader di Hamas in esilio a Damasco, Khaled Meshaal, per congratularsi per la 'vittoria' contro Israele nella Striscia di Gaza. "Questo e' solo l'inizio della vittoria", ha detto Ahmadinejad citato dall'agenzia di stampa Isna, sottolineando la necessita' di "esercitare pressioni per il ritiro completo" delle truppe israeliane da Gaza e per l'apertura dei valichi. Il presidente iraniano e' poi tornato a invocare la possibilita' che "i criminali sionisti siano perseguiti".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -