Gelo tra finiani e Berlusconi: ''Stop al dossieraggio''

Gelo tra finiani e Berlusconi: ''Stop al dossieraggio''

Gelo tra finiani e Berlusconi: ''Stop al dossieraggio''

ROMA - I finiani hanno interrotto i colloqui avviati con gli ambasciatori del premier Silvio Berlusconi sui temi della giustizia, accusando la stampa vicina al presidente del Consiglio di "dossieraggio". Sulla stampa sono piombate accuse a Gian Carlo Tulliani: sarebbe il proprietario delle due società off shore che hanno acquistato l'appartamento di Montecarlo. Viene citato a supporto un documento firmato dal ministro della Giustizia dell'isola di Santa Lucia.

 

Ma gli avvocati del cognato di Gianfranco Fini hanno smentito. In ambienti vicini a  Fini - riferiscono fonti di Fli - si sarebbe venuti in possesso di "elementi che evidenziano una vera e propria attività di dossieraggio, con utilizzo di ingenti risorse di denaro in Italia e all'estero al fine di produrre e diffondere documentazione falsa". Il sito Farefuturo parla attraverso il proprio sito di produzione e  diffusione di documentazione falsa.

La reazione dei finiani è stata innescata dalla notizia, pubblicata da "Il Giornale" e da "Libero", che riprendono due quotidiani dominicani, " Listin Diario" ed "El Nacional", secondo la quale la casa di Montecarlo lasciata in eredità ad An dalla contessa Colleoni sarebbe stata acquistata in realtà da Gian Carlo Tulliani, in quanto proprietario occulto di due società off shore che hanno acquistato in tempi diversi l'appartamento, come risulta da un documento firmato dal ministro della Giustizia dell'isola di Santa Lucia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -